I lupi ci provano, Rossetti sugli scudi e buona prestazione in attacco

I lupi ci provano, Rossetti sugli scudi e buona prestazione in attacco

di Giovanni Gaeta, @Giovanni002500

In ogni match si deve considerare da che settimana arriva la squadra e l’Avellino nella prima stagionale ci arriva tra cerotti, transfer ancora non arrivati e giocatori catapultati da poco nel mondo biancoverde. La prestazione di Pagani serve a dare all’ambiente quella sensazione di normalità che mancava dopo un’estate terribile.

In campo i biancoverdi hanno cercato di seguire i dettami di mister Ignoffo che aveva annunciato alla vigilia di aver cercato in questi pochi giorni a disposizione di tracciare una strada da seguire.

Buona prestazione nel complesso con un nome su tutti, quello di Matteo Rossetti che con corsa, forza fisica e tecnica ha dato vitalità al centrocampo ben gestito da Di Paolantonio leader del centrocampo irpino. Dalle giocate del ragazzo scuola Torino l’Avellino ha realizzato i gol di Alfageme e Celjak. Buona la prestazione della retroguardia irpina che ha perso smalto e lucidità a causa della forma fisica. Parisi non ha demeritato in fase di spinta come sempre ma qualche disattenzione in fase difensiva sono costate care all’Avellino.

La differenza si è notata con Petrucci che ha messo poco spinta e quando è stato sostituito da Celjak che ha dimostrato più visione di gioco e personalità. Buone le prestazioni di Zullo e Laezza che hanno bisogno di una condizione fisica migliore supportati dal leader indiscusso della difesa capitan Morero. Da rivedere Palmisano, mentre ottimo spirito di sacrificio per Alfageme e Albadoro che si sono mossi tanto in attacco e hanno dimostrato di poter dare tanto all’attacco biancoverde. Da segnalare anche l’ingresso di Micovski che in poche giocate ha dimostrato di poter dare tanto alla causa biancoverde.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy