L’opinione – De Luca (L’Inchiesta Quotidiano) su Tribuzzi: “Affare in standby. Avellino perfetto per la sua crescita”

L’opinione – De Luca (L’Inchiesta Quotidiano) su Tribuzzi: “Affare in standby. Avellino perfetto per la sua crescita”

L’intervista al collega de “L’Inchiesta Quotidiano”

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Tra i nomi attenzionati dall’Avellino in vista delle ultime ore di mercato figura sicuramente quello di Alessio Tribuzzi. L’esterno offensivo del Frosinone, già in biancoverde nella passata stagione, è la prima scelta di Musa per le corsie laterali e il diesse dei lupi proverà fino all’ultimo a convincere il Frosinone a cederlo in prestito. Per fare il punto sulla trattativa e sulle prospettive di un simile innesto per i lupi, abbiamo contattato in esclusiva Roberto De Luca, giornalista de “L’Inchiesta Quotidiano“, che segue da vicino le vicende di casa Frosinone.

Secondo il collega, l’affare per riportare Tribuzzi in Irpinia sarebbe ancora in standby visto l’iniziale chiusura del club ciociaro all’ipotesi prestito: “Che l’Avellino lo rivoglia non credo sia un mistero. Lì è sbocciato, mettendosi in mostra a suon di prestazioni convincenti. Tanto da richiamare le attenzioni dello stesso Frosinone in estate. È un affare al momento in stand-by: i ciociari hanno respinto la richiesta di prestito presentata dagli irpini. La sensazione è che tutto si deciderà nelle ultimissime ore di mercato, anche perché i biancoverdi non sembrano intenzionati a mollare”.

De Luca si è inoltre soffermato sui motivi che hanno frenato l’ascesa in Ciociaria di Tribuzzi e sui vantaggi che un suo ritorno ad Avellino potrebbe portare a tutte le parti in causa: “Al ragazzo non credo gli si possa rimproverare nulla. Quando è stato chiamato in causa, ha dato sempre il massimo dimostrando il suo potenziale. Appena 533, però, i minuti a lui concessi da Alessandro Nesta tra campionato e Coppa Italia. Troppo poco per riuscire a dare continuità alle proprie prestazioni. Ora con l’arrivo di Tabanelli, includendo ovviamente anche Rohdén, Gori e Haas, lo spazio potrebbe diminuire ulteriormente nell’ottica delle rotazioni. Fiducia e continuità sono aspetti determinanti per qualsiasi giocatore, figuriamoci per un giovane desideroso di affermarsi. Un ritorno ad Avellino si incastrerebbe a perfezione con determinati aspetti. Vedremo cosa accadrà nelle ultime ore di mercato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy