INTERVISTEUS AVELLINO

3 domande a… Riccio: “Ripartirei da Rastelli. Ad Avellino si deve vincere!”

La nostra intervista all'ex centrocampista biancoverde

Per la rubrica Tre domande a… di SportAvellino abbiamo sentito l’ex centrocampista dei lupi Vincenzo Riccio. In particolare l’ex calciatore ci ha detto la sua sul futuro dell’Avellino e sulle scelte che la società sarà chiamata a fare di qui a breve. Riccio crede che una squadra come quella biancoverde debba assolutamente lottare per vincere in C, a prescindere da chi rimarrà. L’ex calciatore si è inoltre augurato il ritorno in panchina di Rastelli, ritenendo evidentemente il suo ex compagno di squadra l’uomo giusto per puntare al successo.

La stagione dei lupi si è chiusa anzitempo con la sconfitta rimediata con il Foggia. È stato un anno difficile per i biancoverdi, che non hanno mai dato la percezione di poter cambiare l’andazzo. Come ti spieghi una stagione così negativa? Di chi sono le principali responsabilità?

Nel calcio quando le cose non vanno come uno sperava, vuol dire sicuramente che ci sono stati degli errori. Questi errori non vanno attribuiti solo ad una singola componente. Visto come sono andate le cose, penso sia inutile parlare anche pubblicamente di quello che non è andato. Si volta pagina e ci si rimbocca le maniche.

Per il futuro sarà fondamentale la scelta della guida tecnica. Da chi dovrebbe ripartire l’Avellino? Meglio un profilo top, alla Rastelli per intenderci, o un giovane allenatore che possa portare entusiasmo e idee nuove?

Enzo De vito conosce bene Avellino e la piazza di Avellino come pochi. Saprà sicuramente mettere l’allenatore giusto nel posto giusto. Parere mio personale… Massimo Rastelli.

Ultima domanda relativa all’organico. Dopo l’eliminazione, D’Agostino si è augurato un repulisti totale della rosa. Amarezze a parte, secondo te ci sono profili dai quali ripartire nell’attuale organico? Se sì, quali?

Più che rispondere sui profili giusti per l’Avellino dell’anno prossimo, penso non sarà semplice fare un repulisti di giocatori con certi tipi di contratti. Non sarà un lavoro semplice per il Direttore De Vito. Senza fare nomi in particolare, ma chi resta ad Avellino deve sapere che c’è da soffrire, soprattutto perché la serie C ad Avellino la si deve fare per vincere… Punto!

Articoli correlati

Back to top button