INTERVISTEUS AVELLINO

Avellino, Braglia: “Abbiamo messo in uscita 4 giocatori, abbiamo rispetto per la Turris”

Nella conferenza stampa pre match il tecnico biancoverde, Piero Braglia, ha introdotto la sfida di Torre Del Greco tra i padroni di casa della Turris e l’Avellino.

È una squadra che gioca bene e che sta bene in campo, abbiamo molto rispetto per la Turris. Abbiamo visto le loro partite, è una squadra quadrata che sa palleggiare. Ti aspettano sulla metà campo e poi ripartono in contropiede sfruttando le qualità dei singoli. Dobbiamo fare una grande gara, nelle ultime 3 partite abbiamo fatto 7 punti senza giocare bene. L’atteggiamento fuori casa dell’Avellino è sempre stato buono, tranne che a Bari”. Prosegue parlando degli allenamenti in settimana: “Era parecchio che non avevamo tutti a disposizione, speriamo di finire la settimana bene e di non avere problemi. Mancano ancora due allenamenti e i ragazzi stanno bene, dobbiamo solo fare una bella partita”. 

Ritorna sulla vittoria contro la Cavese della scorsa giornata di campionato dicendo: “Abbiamo fatto bene solo i primi 30 minuti, dopo abbiamo fatto male e lo sappiamo anche noi. A volte nella testa dei ragazzi può scattare anche una scintilla di dire abbiamo fatto gol subito, è facile. Cambia notevolmente con le motivazioni”. 

Su Errico: “Andrea non è in condizioni di affrontare una partita dall’inizio. Deve ritrovare le sue certezze”. 

Su Carriero e Baraye: “Sta recuperando la condizione, mentre Baraye stiamo cercando di recuperarlo perché è fuori condizione fisica”.

Su Illanes: “Mi ha fatto un’ottima impressione ed ha giocato titolare, ci ha portato certezze in difesa”. 

Su Silvestri: “Sta bene e non ha saltato un allenamento. È un giocatore che può fare una categoria superiore, ma è esuberante e vuole fare troppo”. 

Su Maniero: “So che può fare di più, perché se uno vuole fare il giocatore deve avere il fuoco dentro. Non sta dando il massimo. Deve iniziare a giocare sui nervi e sulle emozioni, e deve dimostrare che è ancora il giocatore forte per cui è stato preso qua”.

Su De Francesco: “Una volta che lo recupereremo sicuramente avremo più disponibilità. L’ultima partita è venuto con noi perché è giusto che riiniziasse a stare con il gruppo“.

Su Dossena: “È sempre stato convocato, se è sul mercato non so niente. Ma se non è contento è giusto che vada“.

Sul mercato: “La squadra sta ritrovando certezze, il nostro mercato è chiuso. Il direttore sportivo mi ha detto che se si muove qualcosa poi vedremo”. 

Sul mercato in uscita: “Noi abbiamo messo in uscita Leoni, per dargli la possibilità di giocare, Nikolic, che è già andato via. Abbiamo messo in uscita Silvestri Marco e Bruzzo”.

Infine parla degli obiettivi stagionali: “Capisco che qui hanno fame di calcio, ma non mi va di prendere in giro le persone. Per puntare il secondo posto dobbiamo fare un filotto di vittorie consecutive, senza è impossibile parlarne”.

Articoli correlati

Back to top button