INTERVISTE

Avellino, Cancellotti: “Conoscevo le ambizioni e la voglia di rivalsa della società, trattativa veloce”

Le prime parole del nuovo giocatore biancoverde

Il nuovo acquisto Tommaso Cancellotti si è presentato a stampa e tifosi nella conferenza di presentazione. Tanti i temi toccati dal terzino ex Pescara, queste le sue dichiarazioni.

Sulla trattativa: “È stata una trattativa molto veloce, conoscevo le ambizioni dell’Avellino e la voglia di rivalsa della società e della squadra per il campionato svolto l’anno scorso. Da parte mia c’è la volontà di fare un campionato importante con una società che punta a far bene e sono contento di avere questa possibilità”.

Sul ritiro: “In questi primi giorni ho avuto modo e piacere di poter giocare con giocatori molto bravi. Questo è un grande stimolo”

Su mister Rastelli: “Mi sto trovando bene. Ci sta pian piano dando i primi input che poi dobbiamo portare in campo. Quindi questa è una fase iniziale in cui c’è tanto da lavorare. Bisogna metabolizzare il prima possibile quello che ci chiede il mister. Sono convinto che il mister mi darà tanto”.

Sulle ambizioni: “Questa è una possibilità importante perché so che c’è voglia di rivalsa e sicuramente l’obiettivo è fare il meglio che si può. Dobbiamo concentrarci sul lavoro e quello che verrà sarà frutto di tanto sacrificio. Le ambizioni sono quelle di fare un campionato importante e di vertice, dobbiamo dare il meglio di noi per stare lì in alto”.

Sulle sue caratteristiche: “Sono una persona che inizialmente che fa fatica ad aprirsi. Quando sono in campo questa parte di me si elimina perché questo è il mio lavoro e lo faccio con tanta passione. L’età mi ha portato ad avere determinate certezze. Cerco di poter essere d’appoggio o comunque di poter dare una spalla in determinate situazioni. Cerco di mettermi a disposizione dei compagni e della squadra nel miglior modo che posso”.

Sulla sua ex squadra, il Pescara: “Mi sono lasciato bene, ho un bel rapporto con i tifosi e la società“.

Sulla società: “Mi hanno trasmesso la voglia di fare bene e di rilanciarsi”.

Sulla piazza biancoverde: “Ho giocato spesso contro l’Avellino, ho sempre avuto una grande considerazione della squadra e della tifoseria; non sono di certo io a dover raccontare la storia dell’Avellino. Squadra e tifoseria importante”.

 

Articoli correlati

Back to top button