INTERVISTE

Avellino, Pane: “Sul rigore sono andato a sensazione, non meritavamo la sconfitta”

Nel post gara le parole del giocatore biancoverde

Termina 2-2 il big match dell’undicesimo turno del girone C di Lega Pro. Nella conferenza stampa del post gara, il giocatore della formazione irpina Pasquale Pane, il quale ha neutralizzato il rigore nel finale a Iemmello, ha parlato di questo importante pareggio maturato contro la capolista.

Non meritavamo la sconfitta. Nello spogliatoio anche dopo lo 0-2 c’era un’energia positiva e nel secondo tempo si è vista. Noi cercavamo la continuità e l’abbiamo trovata. Ora archiviamo e pensiamo alla gara di Coppa“.

Sul suo ruolo da gregario: “Io lavoro ogni giorno per giocare e quando non gioco sono arrabbiato. C’è un allenatore che fa delle scelte che vengono accettate. Quando vengo chiamato in causa cerco di fargli cambiare idea. Il portiere è un lavoro mentale. Stare 7 mesi fuori non è facile, escludendo la gara di coppa con l’Andria.

Sul rigore parato: “Già conoscevo come lo calciasse, lo chiude quasi sempre. Sono andato per sensazione e fortunatamente era giusta. Io prima della partita avevo chiesto se era ancora Iemmello il rigorista.

Su Rastelli: “Il mister ha portato la sua esperienza. Conosce la piazza e ci ha indirizzato. Ci ha portato la sua grinta“.

Sui prossimi impegni: “Abbiamo prima la gara con la Turris. Non dobbiamo pensare al passato brutto e cerchiamo di far cambiare idea alla gente”.

Articoli correlati

Back to top button