INTERVISTE

Avellino, Sbraga: “Piazza importante, De Vito mi ha dato qualche dritta. Scelgo il numero 5”

Ecco le parole del nuovo acquisto biancoverde

Al termine della sessione mattutina di allenamento, presso l’area assegnata agli organi d’informazione al centro sportivo di Roccaraso si è svolta la conferenza stampa di presentazione del nuovo difensore dell’Avellino Andrea Sbraga.

Le sensazioni sono buone, come in tutti i ritiri la prima fase è quella un po’ più faticosa dove si corre e si lavora di più e le gambe sono pesanti. Però c’è una bella armonia, un bel gruppo e le giornate passano in fretta. Sono sempre stato un difensore disponibile, posso fare più ruoli, mi sono sempre adattato. Ora stiamo provando sia la difesa a 3 che a 4. Ho sempre giocato nella difesa a 4. La piazza non serviva che mi veniva detto nulla, è da qualche anno che gioco e la conoscevo bene, anche da come se ne sente parlare. L’importanza della piazza la dice da sola. Il progetto mi ha spinto più di tutto, con questa società e con questo allenatore. È un qualcosa che continua dallo scorso anno. Si cerca di partire da quello di buono che è stato fatto. Il campionato è difficile, bisognerà fare meglio dell’anno scorso. Cercherò di entrare quanto prima nei meccanismi della squadra. Il mister sono anni che mi cerca, anche quando era al Lecce. Anche lo scorso anno, ma non andò. Quest’anno il matrimonio si è fatto. Con De Vito ci confrontiamo sempre, per lui sono andato ad Arezzo ma purtroppo non è andato bene. Quando sono arrivato era contento, mi ha parlato da amico. Mi ha dato qualche dritta. Non sono uno legato a scaramanzie, dovrei scegliere il numero 5. Sia nella difesa a 4 che nella difesa a 3 il mister sta cercando di verticalizzare e velocizzare la giocata in avanti”.

Articoli correlati

Back to top button