Antenucci e Perrotta fermano l’Avellino: al “San Nicola” finisce 2-1

Antenucci e Perrotta fermano l’Avellino: al “San Nicola” finisce 2-1

La cronaca del match fra Bari e Avellino

di Redazione Sport Avellino

Terza gara in dieci giorni per l’Avellino. Dopo le due importanti vittorie contro Rende e Paganese, gli irpini scendono in campo al “San Nicola” per sfidare il Bari. La squadra di Vivarini è la seconda della classe e cerca la vittoria per provare ad accorciare le distanze dalla capolista Reggina. I lupi vogliono proseguire il cammino e mettere punti in cassaforte per chiudere il discorso salvezza. Per Capuano c’è qualche defezione in rosa a causa degli infortuni e squalifiche: non ci saranno Pozzebon, Sandomenico e Alfageme. La formazione ufficiale scelta dal tecnico biancoverde è la seguente:  Dini; Laezza, Morero, Illanes; Celjak, De Marco, Di Paolantonio, Parisi; Micovschi, Albadoro, Izzillo.

LA CRONACA DEL MATCH

Capuano conferma il modulo di gioco della scorsa partita. Confermato Morero al posto di Zullo e Izzillo ha sostituito Sandomenico nel tridente di attacco. La prima occasione di rilievo è dell’Avellino con un tiro da venti metri di Alessandro Di Paolantonio: la sfera finisce lontano dalla porta difesa da Frattali. Subito dopo Simeri ha avuto la palla per il vantaggio con un tiro al volo, Dini sembrava essere sulla traiettoria. Al 12′ i biancoverdi cercano di giocare a viso aperto con la velocità di Micovschi. Al 22′ il Bari prova a fare la gara, l’Avellino chiude tutti gli spazi e fa fatica a ripartire. Al 26′ imperiosa accelerazione di Parisi: ha recuperato palla in difesa e ha saltato un paio di avversari, arrivando in area di rigore avversaria, poi fermato dal portiere di casa. Al 30′ è arrivato il vantaggio del Bari. Prima disattenzione degli irpini, Antenucci non perdona. Simeri con la punta del piede tocca un pallone per l’ex Spal, che era solo davanti a Dini. Al 35′ annullato il 2-0 di Simeri per posizione irregolare. L’attaccante, oltre i difensori irpini, si era avventato su un pallone deviato dopo la conclusione di Laribi. Al 41′ occasione importante per i lupi: Parisi corre veloce sulla fascia, serve un buon cross per Albadoro, ma quest’ultimo disturbato da Sabbione calcia poco sopra la traversa.

Doppio cambio alla ripresa nell’Avellino: dentro Garofalo e Rizzo per Morero e De Marco. Raddoppio del Bari al 50′. Schema su punizione che sorprende la difesa biancoverde. Laribi pesca Antenucci che calcia male, ma serve un assist all’ex Perrotta. Conclusione dall’area piccola, Dini è battuto. Capuano al 53′ sostituisce Izzillo per Ferretti, avvicinando quest’ultimo ad Albadoro. Al 20′ il Bari mantiene agevolmente il doppio vantaggio. Al 70′ proteste dell’Avellino per un contatto tra Sabbione e Micovschi. I calciatori biancoverdi hanno chiesto il secondo giallo per il difensore, ma l’arbitro ha lasciato correre. Al 74′ entra Evangelista al posto di Micovschi. Dopo un minuto arriva la rete di Albadoro su rimpallo: Di Paolantonio calcia un tiro debole in porta, Frattali respinge e Albadoro ha segnato il goal del 2-1. All’84’ i biancoverdi provano a spingere per cercare la rete del pareggio.

L’Avellino non riesce a trovare il pareggio nei minuti finali del match. Dopo aver trovato il goal del 2-1 con Albadoro, i biancoverdi hanno spinto nuovamente sull’acceleratore. Peccato aver reagito troppo tardi. Gara comunque condotta dal Bari con convinzione e su due occasioni ha segnato due goal.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy