Arriva il Lanciano degli ex, Rastelli: “Le assenze non mi preoccupano, dobbiamo vincere”

L’Avellino si prepara al secondo tour de force in meno di un mese. Dopo il positivo trittico contro Latina, Frosinone e Livorno, la truppa di Rastelli si prepara alle sfide che la vedranno opposta  rispettivamente a Virtus Lanciano, Perugia e Catania. Un percorso ricco di tante insidie che di certo non impensieriscono mister Rastelli che ha presentato la sfida con gli abruzzesi al Virginia Palace Hotel di Mercogliano: “Abbiamo archiviato velocemente la sconfitta di Bari e siamo obbligati a fare risultato. Ritengo che, per quanto visto nelle ultime due gare, se fossero arrivati dei pareggi non ci sarebbe nulla da recriminare.” Il tecnico di Torre del Greco indica nell’atteggiamento dello sfortunato match di Bari la chiave da cui far ripartire il ciclo vincente: “Ho fatto i complimenti alla squadra. La gara contro i pugliesi è stata positiva salvo qualche errore di troppo. Ho fatto i complimenti alla squadra. La sconfitta di Bari deve darci maggiore consapevolezza della nostra forza e spronarci a mettere come sempre maggiore attenzione in ogni piccolo dettaglio.” Uno dei temi caldi della settimana ha interessato i problemi a centrocampo con l’infortunio di Schiavon e la squalifica di Kone che ha obbligato Rastelli a studiare nuove soluzioni tattiche. Il trainer si mostra sereno in tal senso: “Le assenze non mi preoccupano. Ho a disposizione quindici – sedici uomini. Sono consapevole che chi giocherà domani lo farà al massimo delle proprie possibilità. Comi rientrerà quest’oggi nel gruppo dopo essersi allenato per l’intera settimana e valuterò bene le sue condizioni.” Nel corso della conferenza Rastelli si complimenta con Ely per la convocazione nella Nazionale Under 21 brasiliana: “È certamente merito suo che ha attirato l’attenzione su di sé. Lo perderemo con il Vicenza, ma siamo contenti che vada a fare un’esperienza di questo tipo”.  In Irpinia arriva la Virtus Lanciano, vera bestia nera dei lupi nella passata stagione, condannando Castaldo e compagni alla peggiore sconfitta casalinga (1-3): “E’ una squadra che ha riconfermato diversi giocatori interessanti rinforzandosi con altri di assoluto valore. Sono bravi nelle ripartenze ed hanno giocatori come Mammarella bravi dal punto di vista balistico. Ci siamo preparati anche da questo punto di vista ma l’attenzione dovrà essere tanta specie su chi li batterà”.  Rastelli non ha lasciato intendere su quale dei due moduli ricadrà la sua scelta: “Lavoro sempre su due opzioni di modo che i giocatori si trovino pronti il giorno della partita alla mia decisione tattica.” E nelle scelte tattiche una maglia da titolare la avrà Arini mentre è in preallarme Arrighini: “Mariano è stato a mio avviso il migliore in campo a Bari giocando con tanta intelligenza”. Sulla punta dice che “Andrea può coesistere con Castaldo ed infatti hanno giocato titolari nelle prime gare ufficiali per via dell’infortunio di Comi che insieme a Gigi si completa bene in avanti. Apprezzo la grande intensità con cui si allena Arrighini.” Sull’episodio post Bari con protagonista De Luca il mister è lapidario: “Non ho visto il suo gesto ma se l’avesse fatto un mio giocatore, la domenica successiva non sarebbe stato convocato.”

Leggi anche

Scandone, i risultati della 7° giornata: Rieti piega Salerno, Roma sbanca Sant’Antimo

RISULTATI DELLA 7° GIORNATA: Virtus Bava Pozzuoli  – Meta Formia 64-71; Real Sebastiani Rieti – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.