Basket: Scandone Avellino, adesso è caccia ad un pivot: piace Maganza

Basket: Scandone Avellino, adesso è caccia ad un pivot: piace Maganza

Piace l’ex Sassari nel ruolo di centro titolare ma si tiene d’occhio un’ala piccola under

di Davide Baselice, @davidebaselice

La Scandone Avellino questo pomeriggio tornerà a lavorare dopo aver mandato in archivio la sconfitta alla prima giornata nel campionato di serie B sul campo di Scauri. Nel mirino c’è la prima gara casalinga contro la Stella Azzurra Roma – vincente all’esordio contro Ruvo di Puglia  sabato pomeriggio – ma si tiene d’occhio il mercato in entrata. I biancoverdi puntano a rinforzare il pitturato e l’obiettivo in questo momento è Marco Maganza. Pivot classe 1991, nativo di Germona del Friuli, alto 205 centimetri per 110 kg in carriera ha indossato le canotte di Brescia, Udine, Trieste, Recanati, Olimpia Matera, Jesi e  Scaligera Verona. Quest’estate ha fatto parte per qualche settimana del Banco di Sardegna Sassari venendo rilasciato il 20 settembre. “Manca qualche giocatore, questo è evidente. Ho solo 4 senior a disposizione, possiamo tesserarne altri tre di cui uno entro il girone d’andata” è il pensiero a riguardo di coach Gianluca De Gennaro al termine del match di domenica pomeriggio in terra laziale.

 

[FOTO] Tra Scauri e la Scandone nasce una amicizia e gemellaggio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy