Gaines, parla il suo agente: “Sta salendo di condizione e col tempo…”

In queste prime cinque giornate di campionato non ha fatto mancare il proprio apporto. Sundiata Gaines, playmaker della Sidigas Avellino, è ritornato lo scorso settembre in Italia a distanza di cinque stagioni dalla sua ultima apparizione in Italia con la divisa della Pallacanestro Cantù. Era il 2008-2009.
Dieci i punti di media realizzati in questo scorcio del torneo con un massimo di sedici punti iscritti a referto nell’ultima apparizione casalinga di lunedì 3 novembre contro l’Emporio Armani Milano.
Quello visto sul parquet è un Gaines ancora in fase di rodaggio e destinato a crescere con l’avvicinarsi delle altre sfide, a cominciare dal posticipo di sabato sera alle ore 20:30 contro la Grissini Bon Reggio Emilia.
“Sundiata ha avuto un inizio positivo perchè in ogni  caso ha contribuito a queste prime vittorie della Scandone – afferma il suo procuratore Luigi Bergamaschi – Il mio assistito ha fatto vedere parte delle sue potenzialità. Tuttavia è ancora un  po’ incostante. La sua carriera – aggiunge –  è stata per certi versi un pò strana, divisa tra Nba, D-League, Cina e Turchia. Sundiata è uno di quei giocatori che ha bisogno di carburare col tempo. È chiaro che se riuscirà a dimostraremuna certa continuità, potrà essere un elemento molto più decisivo rispetto a quello che è già stato in passato”.
Bergamaschi, agente in passato di Omar Thomas che in Irpinia ha vinto un premio di Mvp del campionato, ha avuto modo di parlare e vedere dal vivo il cestista ex New Jersey Nets in occasione della trasferta della Scandone alla Mapporo Arena di Cantù: “In quella circostanza – dice – si vedeva che Avellino fosse in ritardo di condizione per via della partenza in ritardo della preparazione. Tuttavia ho avuto modo di apprezzare alcune qualità del roster biancoverde che settimana dopo settimana stanno venendo fuori. Credo che se Frank Vitucci riuscirà a tirare il meglio da ognuno dei suoi giocatori, come già sta facendo, ritengo che Avellino possa essere una delle piacevoli sorprese del campionato.”
Sabato al PaladelMauro arriverà la Grissini Bon Reggio Emilia, nuova capolista del campionato dopo il successo di un punto nel posticipo contro Milano nell’ultima giornata ma sconfitta in Eurocup dal Telekom Bonn: “Avranno gran fame di riscatto – aggiunge Bergamaschi – Non fa piacere perdere come è accaduto contro i tedeschi”.
Duello a distanza tutto da seguire sarà quello tra Gainese e Andrea Cinciarini, attualmente il miglior assistman della lega con 7,4 assistenze di media ai propri compagni:  “Mi aspetto un duello spettacolare, sono giocatori che possono attaccare il ferro e quindi il livello sarà elevatissimo. La difficoltà per Gaines credo sarà di natura difensiva.  Se riuscirà a limitare Cinciarini avrà fatto metà del proprio dovere. Andrea (Cinciarini ndr) è uno di quei giocatori forti, è un playmaker atipico, attacca il canestro, gioca col cuore. Sarà un incrocio eccitante”. Bergamaschi, inoltre, dice la sua su queste prime cinque giornate del campionato: “Esprimere un parere può essere repentino perchè alla decima può esser stato stravolto tutto”.
Secondo il rappresentante della Double Management i continui cambiamenti nel corso di una stagione lunga come quella italiana non sortiscono molto spesso  gli effetti sperati: “Parlo un pò contro i miei interessi lavorativi. A mio parere chi ha il coraggio di avere pazienza e di saper aspettare, alla lunga verrà premiato, a differenza di chi ricorre immediatamente al mercato.”
Un chiaro riferimento a quanto accaduto in questi giorni, dalle novità in casa Brindisi passando all’arrivo di Markovski a Caserta o al ritorno di Shermadini a Cantù.
La Sidigas, invece, dopo un avvio difficile sta lentamente mostrando tutta la forza come testimoniano le ultime tre vittorie. Un bel bigliettino di presentazione in vista di un nuovo delicato appuntamento casalingo. Ancora una volta contro una prima della classe.

Leggi anche

Virtus Cassino, Fioravanti: “La difesa sulla Scandone è stata la nostra chiave, con Sousa un bel duello”

Sulla sponda laziale  Matteo Fioravanti, guardia-ala della Bcp Virtus Cassino, analizza la prova dei suoi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.