Montoro, nudo per protesta davanti all’arbitro: 7 giornate!!!

“Spintonava ripetutamente l’arbitro e lo ingiuriava; a fine gara, col proposito di deridere l’arbitro si mostrava totalmente nudo dinanzi alla porta dello spogliatoio”. E’ costata cara la protesta “osè” di Antonio De Luca, calciatore del Cosmos di Montoro. A fine gara, dopo che la sfida era terminata 2-0 a favore del Prata Principato Ultra, il calciatore è andato a protestare platealmente dal direttore di gara che pochi minuti prima aveva concesso un rigore agli ospiti. Rigore che aveva spianato la vittoria agli avversari. Già alla concessione del penalty le proteste da parte di tutta la squadra erano state vibranti. La gara, ricordiamolo, era valida per la ventiquattresima giornata del girone H di Seconda Categoria.
Antonio De Luca non ci ha visto più e senza operare violenza ha spintonato leggermente il direttore di gara, mostrandosi poi completamente nudo, davanti alla porta dello spogliatoio del direttore di gara.
Che probabilmente, avrà pure sorriso, ma non ha potuto far altro che scrivere nel referto la motivazione. Forse anche con un certo imbarazzo perchè quando il calciatore del Cosmos si è presentato davanti alla sua porta per inscenare l’”insolita” e “alternativa” protesta, probabilmente non avrà creduto ai suoi occhi. Come non ha creduto ai suoi occhi il Giudice Sportivo che leggendo il referto, non ha potuto esimersi dallo “stangare” il De Luca con sette giornate di squalifica. Per lui campionato finito e una riflessione. La prossima volta, meglio protestare vestito…

Leggi anche

Avellino, Braglia: “Dobbiamo migliorare sotto l’aspetto della qualità, Illanes è entrato bene”

Ha commentato la vittoria ottenuta per 1-0 sulla Cavese, il tecnico biancoverde Braglia: “Per mezz’ora …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.