Scandone Avellino, De Gennaro: “Non accetto sconfitte simili, persi due punti utili per la salvezza”

Scandone Avellino, De Gennaro: “Non accetto sconfitte simili, persi due punti utili per la salvezza”

L’analisi del coach biancoverde dopo il ko contro il Lions Bisceglie

di Redazione Sport Avellino

Deluso e amareggiato allo stesso modo della sconfitta casalinga del 27 ottobre scorso contro la Luiss Roma. Gianluca De Gennaro bacchetta la Scandone per lo stop interno contro il Lions Bisceglie. Il coach biancoverde evidenzia tutti i limiti emersi nel confronto contro i pugliesi: “Prestazione sottotono che rispecchia la settimana di lavoro che abbiamo avuto. Bisceglie è stata molto brava a limitare i nostri punti di forza limitando Erkmaa e Ondo Mengue. Se ho poco dagli altri faccio fatica poi a dover chiedere agli altri un maggiore apporto. Eravamo reduci da belle partite in cui giocavamo di squadra. Oggi (ieri ndr) siamo ritornati la formazione del primo periodo in questa stagione. Sta a me – dice De Gennaro – dover trovare la soluzione e studiare un modo per arginare questo problema che ritengo sia di natura mentale. Qui si gioca di squadra: non possiamo più permetterci di perdere punti in casa” chiarisce De Gennaro.

Un pensiero va anche alla scomparsa del tifoso Angelo De Angelis: “Sono rammaricato per il pubblico e colgo l’occasione per fare le condoglianze alla famiglia di De Angelis per la scomparsa che c’è stata. Conoscevo Angelo da una vita ed era uno della nostra famiglia”.

. La prestazione offerta contro Bisceglie induce anche a riflettere su un nuovo intervento sul mercato per rinforzare l’attuale roster: “Se avrò la possibilità di andare sul mercato i due giocatori seniores saranno sicuramente un play-guardia ed un lungo. Gli attuali under a disposizione devono sentirsi nella condizione di essere sempre motivati perchè chi non sarà più all’altezza può andare tranquillamente via“.

Il tecnico sottolinea i meriti degli avversari a partire dalla buona marcatura effettuata su Erkmaa: “E’ stato sempre pressato ed ha perso lucidità. Alle parole del coach non sempre viene seguito quello che si prepara. Cercherò dei rinforzi sugli esterni e sotto le plance perché ne abbiamo bisogno. Bisceglie ha puntato l’attenzione sui nostri punti di forza difetti mentre noi abbiamo dovuto inventarci tante situazioni di gioco non avendo un apporto positivo da parte di tutti”.

Il freddo del PaladelMauro non ha contribuito a migliorare le cose: “La settimana è stata molto particolare: si fa fatica ad allenarsi in una situazione climatica così fredda. I ragazzi non sono arrivati pronti: ho bisogno che loro facciano tanto lavoro in fase difensiva e non dover sottrarre tempo per dare spazio a quella di riscaldamento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy