Sidigas, a quando le ufficialità?

“Se non ci metterà troppo, l’aspetterò tutta la vita”. Così scriveva Oscar Wilde nella sua celebre commedia teatrale ribattezzata “The Importance of Being Ernest”.
Una frase che riassume l’atteggiamento di attesa e, soprattutto di pazienza, che caratterizza i tifosi della Sidigas Avellino chiamata ad ufficializzare un lungo elenco di atleti che andranno a comporre il roster che si radunerà al paladelMauro il prossimo 25 agosto.
Due settimane di tempo in cui la dirigenza è chiamata a dare una forte accelerata ad un cospicuo numero di contratti che attendono soltanto l’ultimo e decisivo nero su bianco da parte degli uomini della Scandone.
Il prolungarsi delle ufficialità è, di fatti, l’aspetto che ha maggiormente contraddistino l’operato in questa estate insieme alla volontà di portare alla corte di Vitucci dei cestisti che possano rispecchiare le caratteristiche tecniche ricercate dal coach veneziano.
Un capisaldo espresso da Aloi e dallo stesso “Sindaco” nel corso dell’ultima conferenza stampa di fine maggio.
Sino a questo momento i fatti parlano a favore della società di contrada Zoccolari che è ripartita dagli innesti di Adrian Banks  e Oderah Anosike mentre Daniele Cavaliero, Stefano Bizzozi (i primi nomi circolati già a partire da maggio) si godono le ultime ferie con l’augurio che entro l’ultimo lunedì di agosto possa essersi conclusa definitivamente questa lunga telenovela che sta riguardando da vicino sia il coach ex Varese che la guardia triestina a cui vanno ad aggiungersi Riccardo Cortese, Marc Trasoli, Sundiata Gaines e il preparatore fisico Silvio Barnabà, Luca Lechtaler.
Quest’ultimo, in un’intervista di qualche giorno fa ad un quotidiano trentino, non ha nascosto un pò di delusione per non esser rimasto nell’Aquila Basket anche in questa prima stagione in massima serie per la neopromossa compagine allenata da Buscaglia.
E dai tifosi bianconeri si è congedato con l’auspicio di un arrivederci che avverrà da avversario con la canotta biancoverde il prossimo 30 novembre quando Pascolo e soci saranno di scena in Irpinia in occasione dell’ottava giornata.
Altra questione bollente che resta ancora irrisolta riguarda la posizione di Jaka Lakovic.
Lo sloveno, come noto, è blindato da un contratto anche per la prossima stagione.
Nel frattempo non si sono registrati incontri e contatti con l’entourage del nativo di Lubiana nelle scorse settimane e non sembrano essercene in programma in futuro.
Lakovic ha manifestato tutta la propria intenzione nel voler disputare il prossimo campionato coi lupi, motivato dal desiderio di riscattare l’opaca stagione 2013/2014.
Sull’ex regista del Barcellona c’è stato l’interessamento di qualche club che avrebbe chiesto informazioni sul giocatore ma che Lakovic possa decidere di andare via resta un’ipotesi alquanto remota che potrebbe concretizzarsi qualora fosse trovato un accordo sul piano economico con patron De Cesare.
Procede sui giusti binari la trattativa per portare ad Avellino Deshaun Thomas, futuro compagno sotto le plance di Anosike.
Lungo possente e in grado di dare energia e discreta pericolosità dal perimetro, l’ex Nanterre completerà il settore lunghi.
L’ultimo tassello è quello dell’ala piccola. Nonostante le smentite del suo agente, Adam Hanga rimane la prima scelta nello sport di “3” da parte della Sidigas alla ricerca di un atleta con simili caratteristiche tecnico – fisiche. L’unico  dubbio potrebbe derivare dalla scarsa vena di tiratore dall’arco dell’ex Caja Laboral.

Leggi anche

De Rose carica il Palermo: ” Arrivo per andare in B”

Francesco De Rose si presenta in quel di Palermo. L’ex Reggina sondato anche dai lupi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.