NEWS

Sidigas, la strada è quella giusta. Nel week end il Torneo Irtet a Caserta

Congedatasi dal pubblico con la netta e convincente vittoria contro l’Orlandina Basket, la Sidigas Avellino prepara il secondo appuntamento della settimana  che andrà di scena dopo domani e domenica al PalaMaggiò di Caserta con la V edizione del Trofeo Irtet.
I biancoverdi saranno protagonisti nella prima semfinale, in programma alle 18:30 contro la Grissini Bon Reggio Emilia, una delle regine del mercato estivo con gli arrivi di Drake Diener dal Banco di Sardegna Sassari (e soffiato all’ultimo minuto alla corte dei Campioni d’Italia dell’Emporio Armani Milano), di Darius Lavrinovic che sarà assente per la lesione del legamento collaterale ulnare rimediata nel corso dei Campionati Mondiali e che lo ha obbligato all’intervento chirurgico perfettamente riuscito nella giornata odierna. Un altro test, il quarto del precampionato della Scandone, dopo le vittorie contro Dolomiti Trento, De Longhi Treviso e il ko col Lokomotiv Kuban, che metterà a confronto Banks e compagni contro una delle protagoniste del campionato, impegnata quest’anno anche nel doppio impegno alla luce della partecipazione in Eurocup. Vitucci, salvo complicazioni dell’ultima ora, dovrebbe avere l’intero roster a disposizione visto l’allarme rientrato per Adrian Banks, uscito anzitempo nel corso del match contro i siciliani. Il suo impiego sarà valutato soltanto nella giornata di domani. La Sidigas va a caccia di conferme dopo la buona prova offerta nel Trofeo Vito Lepore. Sundiata Gaines è sempre più il metronomo della squadra, colui a dettare i ritmi della manovra di gioco, Cortese un potenziale crack dalla panchina col suo tiro da tre punti.  Più ombre che luci per il compagno di reparto Cadougan che, tuttavia, è stato utilissimo come uomo assist così come dimostrano i cinque cioccolatini serviti. In crescita, ma forse qui bisognerà attendere ancora qualche altra settimana, per Oderah Anosike, apparso incostante nell’arco dei 40’ di gioco ma determinate coi sei punti nel terzo quarto che hanno piegato in due le resistenze dell’Orlandina. La sorpresa è stato l’ultimo arrivato Justin Harper dal quale non era atteso un contributo così determinante sotto canestro. Le sfide in terra casertana saranno utili sotto questo punto di vista. Ufficializzata la nomina a capitano della squadra di Daniele Cavaliero: “Il ruolo di capitano rappresenta un onore. – afferma il giocatore biancoverde – E’ una nomina che ti responsabilizza e ti fa capire di essere apprezzato dal club. All’interno della squadra, rispetto allo scorso anno, non cambia nulla, anche perchè io sono 1/10 del team. Da capitano, il mio principale compito sarà quello di trasmettere i valori della società ai nuovi arrivati”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button