RUBRICHE

Focus Monopoli – Entusiasmo e leggerezza, le carte vincenti della capolista

L'analisi sulla formazione pugliese

Deluso e ferito dalle prime uscite stagionali, l’Avellino cerca risposte convincenti nella trasferta in casa del Monopoli. Esame importante per la squadra di Piero Braglia, al cospetto della grande sorpresa di questo avvio di campionato. Partita a fari spenti, la formazione pugliese ha sorpreso tutti, issandosi solitaria in vetta al girone C di Serie C.

La guida tecnica

Chiusa l’era Scienza, passato nel frattempo alla guida della Pro Vercelli, il Monopoli ha affidato le sue fortune ad Alberto Colombo (classe 1974). Dopo la salvezza raggiunta l’anno scorso alla guida della Virtus Francavilla, il tecnico è rimasto nel girone C spostandosi di non molti chilometri. L’obiettivo è quello di riportare la squadra nei playoff, non raggiunti l’anno scorso dopo due qualificazioni consecutive, insistendo su quel 3-5-2 che tanti sorrisi ha regalato nel recente passato ai biancoverdi di Puglia.

La stella

Il buon avvio della formazione pugliese è stato alimentato dalla grande partenza del bomber Ernesto Starita. Il classe 1996 è entrato già 4 volte nel tabellino dei marcatori, mettendo il timbro personale su tutti e tre i successi conquistati fin qui dalla sua squadra. L’attaccante napoletano non vuole arrestare la sua corsa e punta a superare il bottino totale della scorsa stagione (7 gol) nel più breve tempo possibile. L’Avellino, già punito ai tempi della Casertana, è avvisato.

Occhio a…

Oltre a Starita, in questo avvio di stagione si sta mettendo particolarmente in evidenza anche Aduol Razack Guiebre (classe 1997). L’ex Rimini sta facendo valere la sua corsa e la sua imprevedibilità sull’out mancino. Doti messe particolarmente in luce nella gara di domenica contro il Messina, quando con 2 pregevoli assist ha ispirato la rimonta dei suoi. L’Avellino però non arriva impreparato conoscendo già le qualità di questo ragazzo, autore dell’assist a Zambataro nell’1-1 dello scorso torneo.

La sfida di domani

Le due sfide arrivano alla gara del Veneziani reduci entrambe dal ko di Coppa Italia. L’umore però è ovviamente diverso. Il Monopoli ha visto arrestarsi la sua serie positiva ma arriva all’appuntamento con leggerezza ed entusiasmo, cavalcando l’onda positiva delle prime giornate. L’Avellino invece va alla ricerca di se stesso. Nessuno nell’ambiente biancoverde si aspettava un avvio così complicato. Superare il duro esame in casa della capolista sarebbe il modo migliore per rimettersi in piedi prima che sia troppo tardi.

 

Articoli correlati

Back to top button