RUBRICHE

Verso Picerno-Avellino – Il focus sulla formazione di Colucci

Lucani reduci dal colpo di Francavilla Fontana

Dopo aver raccolto soltanto un punto nelle ultime due uscite, l’Avellino di Carmine Gautieri prova a riprendere la marcia sul campo del Picerno.

Vediamo insieme come arriva all’incrocio con i lupi la formazione guidata in panchina da Leonardo Colucci.

La classifica

Il Picerno occupa attualmente la decima posizione in classifica con 43 punti all’attivo (stessi punti di Catania e Monterosi ma con una gara da recuperare), frutto di 12 vittorie, 7 pareggi e 13 sconfitte. 31 gol realizzati, 35 gol subiti. Se il campionato finisse oggi i lucani giocherebbero i playoff debuttando nel primo turno della fase a gironi sul campo della Virtus Francavilla.

Il percorso interno

Tra le mura amiche del Donato Curcio il Picerno ha conquistato 23 punti (il 53% del totale) con uno score di 7 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte. 16 gol realizzati, 12 quelli subiti. Nelle ultime 5 gare interne i lucani hanno collezionato 6 punti (media 1,20), con uno score di 2 vittorie (eclatante il 3-0 rifilato al Monopoli qualche settimana fa) e 3 sconfitte. 4 gol realizzati, 4 quelli subiti. Nell’ultima uscita casalinga per i rossoblù è arrivato il ko (0-1) nel derby con il Potenza.

Le ultime uscite

Nelle ultime cinque gare disputate (1 in casa, 4 in trasferta) il Picerno ha raccolto 4 punti (media di 0,80 a gara), con 1 vittoria, 1 pareggio e 3 sconfitte. 4 gol realizzati, 6 quelli subiti. Nell’ultima giornata per gli uomini di Colucci è arrivato il preziosissimo successo sul campo della Virtus Francavilla. A firmare il blitz ci ha pensato l’attaccante Parigi, subentrato a Reginaldo a metà ripresa e autore del gol decisivo al minuto numero 88. La vittoria in terra pugliese è stata un toccasana per gli umori rossoblù dopo aver raccolto soltanto 1 punto nelle 4 gare precedenti.

La stagione rossoblù

Messa ormai in cassaforte la salvezza, il Picerno può indirizzare tutte le sue energie sul raggiungimento della zona playoff. Un obiettivo che è diventato sempre più concreto durante la stagione, soprattutto dopo l’arrivo sulla panchina lucana (debutto proprio nella gara d’andata contro l’Avellino) di Leonardo Colucci. Nelle ultime settimane il rendimento della squadra ha subito un rallentamento (qualche ko però è stato immeritato), ma la vittoria sul campo del Francavilla ha riportato fiducia nell’ambiente e nella squadra. Una squadra pronta, senza particolari pressioni addosso, a giocarsi al meglio il finale di stagione per qualcosa che a inizio campionato era più un sogno che un obiettivo concreto.

Articoli correlati

Back to top button