BASKETNEWSSCANDONE

Scandone, Rotondi: “Il rigetto del ricorso non ci spaventa, uniti per la salvezza con questo roster”

Il Direttore Sportivo dei lupi esclude nuovi movimenti in entrata

Testa al campionato per la Scandone Avellino che sabato pomeriggio alle 19:00 sarà di scena sul parquet della Virtus Bava Pozzuoli in un match già decisivo in ottica salvezza. Ad analizzare il momento dei biancoverdi è il diesse Paolo Rotondi dalle colonne odierne de Il Quotidiano del Sud: “Il primo scoglio era resettare la penalizzazione in classifica. Adesso c’è quest’altro difficile obiettivo ovvero agguantare una tra Pozzuoli e Sant’Antimo con una delle due che resterà avanti soltanto due punti più in rispetto a noi. A questo punto la prossima trasferta contro la Bava diventa fondamentale in quella che comincia ufficialmente come una rincorsa alla nostra salvezza. Non c’è molto altro da aggiungere se non pensare che questa squadra deve pensare a raggiungere a conservare la categoria. Poi tutto quello che verrà  di buono sarà un miracolo ma oggi l’attuale situazione ci dice che dobbiamo lottare per salvarci.”

Nei giorni scorsi sono circolate voci relative a dei possibili movimenti in uscita. Il dirigente prova a fare chiarezza: “La verità è che sto aspettando di vedere alcuni giocatori nel pieno delle loro potenzialità. Marra è rientrato dopo due mesi e pian piano sta recuperando terreno; Riccio sta viaggiando ad ottime medie. Trapani è stato preso da poco ed è fermo da due mesi e aspettiamo di capire quale sarà il suo apporto in cabina di regia insieme a Costa. Uchenna Ani forse sta facendo il migliore campionato degli ultimi anni. Abbiamo ricevuto molte richieste in uscita: i nostri giocatori sono ambiti da altre squadre e ciò vuol dire che la società ha lavorato bene. Sono cestisti tutti molto interessanti. In questo momento aggiungere altri elementi in un roster che ha tredici effettivi sarebbe qualcosa di complicato. Si rischia di non trovare il giusto equilibrio e l’allenatore avrebbe difficoltà a trovare la quadra. Vogliamo che i nostri ragazzi lavorino in maniera serena e vedere in queste prossime quattro fondamentali partite che cosa succederà.”

Sulla prossima sfida in terra puteolana afferma: “La Scandone non è mai andata sotto con nessuno tranne che contro Rieti che ha una squadra di altissima qualità e con Cassino che è stata una giornata storta. Negli altri casi ce la siamo giocata sempre contro tutti. Ripartiamo da qui perché c’è il potenziale per fare bene.”

Articoli correlati

Back to top button