SERIE B

Almeno in 200 all’Adriatico. Consiglio: evitare di entrare in città da soli

La prevendita per Pescara era già cominciata venerdì scorso. Il turno infrasettimanale e l’orario in notturna, non favorirà di certo il maxi esodo per l’Adriatico. Ma in ogni caso saranno comunque duecento i supporters biancoverdi che si recheranno in Abruzzo per assistere alla gara valida per la sesta giornata del campionato di serie B. Saranno sistemati nel settore ospite. Molti quelli che partiranno da Avellino, altri raggiungeranno l’Adriatico dal centro italia e dal Nord. Si tratta principalmente di tifosi biancoverdi residenti fuori regione.
Intanto un particolare curioso arriva dalle solite statistiche e dai bookmakers. Nonostante la crisi nera degli abruzzesi e il buon momento della squadra di Rastelli, la vittoria dell’Avellino è quotata quasi clamorosamente a 5,1 volte la puntata. In pratica gli allibratori considerano Fabbro e compagni praticamente spacciati. Fino ad ora non era mai capitato che l’Avellino, almeno nelle quote iniziali, partisse così svantaggiata. la vittoria dell’undici di Pasquale Marino è quotata appena a 1,7 mentre anche il pareggio ha una posta altissima. A ieri sera l’X valeva 3,5 volte la puntata.
Gli appassionati biancoverdi forse saranno contenti: chi scommette per gioco e per passione, puntando 10 euro ne potrebbe incassare 51. Niente male se si considera che l’undici allenato da rastelli vive un buon momento di forma e, soprattutto, può andare a giocare a Pescara con la tranquillità di essere in una posizione di classifica tranquilla considerato l’exploit di inizio campionato.
In ogni caso sarà trasferta dura e sarà, di sicuro, la prima di questo campionato senza un grosso esodo al seguito visto che a Latina l’Avellino ha quasi giocato in casa e a Lanciano oltre 800 presenze a fronte dei 2500 totali.
Il turno infrasettimanale, purtroppo, penalizza chi vuole seguire la propria squadra. Si ricorda che il prossimo impegno casalingo sarà posticipato a lunedì sera, con fischio di inizio alle ore 19. Altro giorno lavorativo ed orario insolito per accontentare le esigenze televisive. La gara si annuncia sentita: nonostante l’orario e il giorno lavorativo nessuno vorrà mancare all’appuntamento con la capolista

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button