Empoli e Cesena continuano la loro corsa

Il Cesena ha battuto per 1-0 il Padova in trasferta nel primo anticipo della 38/a giornata di Serie B Eurobet. Decide un gol di Cascione su calcio di rigore al 46′ della ripresa, nell’occasione espulso Osuji per il Padova. Con questo risultato il Cesena è ora terzo in classifica da solo con 59 punti, uno in più di Crotone e Latina. Il Padova è invece terzultimo con 35 punti a -5 dal Novara, la salvezza si allontana sempre di più per i veneti. Una gara scialba, decisa solo nel finale da un netto calcio di rigore a favore dei bianconeri che fino a quel momento avevano combinato davvero poco. Il Padova, alla disperata ricerca di punti per la salvezza, ci ha provato in tutti i modi a vincere la partita. Nel primo tempo la compagine veneta ha sfiorato il gol in almeno tre occasioni con Carini, Melchiorri e Pasquato. Nel secondo tempo la musica è la stessa, con il Padova a fare la partita e il Cesena a controllare. La gara sembrava ormai destinata allo 0-0 quando Osuji ha steso D’Alessandro ormai solo davanti al portiere. Per l’arbitro è rigore, con espulsione del difensore nigeriano. Dal dischetto Cascione non ha fallito il bersaglio e ha così regalato al Cesena una vittoria pesantissima. Terza sconfitta consecutiva per il Padova, sempre più vicina alla retrocessione in Lega Pro.
Di tutt’altro tenore Empoli-Crotone, gara fra due squadre fra le più in forma del campionato. Non inganni il risultato, il 3 a 1, fra l’altro meritato da parte dei padroni di casa, poteva tranquillamente essere un 2 a 2 viste le tante occasioni avute nel secondo tempo dagli ospiti. Empoli sempre più secondo, ora solo il Latina domani può ridurre le distanze e andate a meno quattro ad altrettante partite dal termine dal termine. I gol: doppietta di Maccarone nel primo tempo al 9′ e al 36′, quindi al 52′ riduce le distanze Cataldi; gol della definitiva vittoria di Verdi durante il recupero al 92′. I pitagorici, qualunque siano i risultati di domani, rimarranno comunque in zona play off.

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.