Il pagellone dei lupi: Saracinesca Frattali, Pozzebon granatiere

Frattali 7 – Idilliaco. L’ex Cosenza è decisivo ma soprattutto in tre occasioni, sbarrando la porta prima a Bessa, poi ad Acquafresca e infine a Cacia. Gigi è una vera sicurezza tra i pali, il miracolo su Maniero dello scorso weekend non è rimasto un semplice ricordo. Spiederman

Pisacane 6 – Con le buone o con le cattive. Il mastino napoletano lotta non lasciandosi intimorire dalla sortite dei felsinei. Da esterno nella difesa a quattro disegnata da Rastelli, quando può si sgancia per spingersi in avanti. Gioca di sponda e di fino. Il professore

Vergara 6 – Gara discreta da parte del colombiano biancoverde. Tiene bene il campo. In via di maturazione

Chiosa 7 – Perfetto. Il difensore ciriacese gioca una gara perfetta, tiene a bada due mastini come Acquafresca e Cacia. Con il macinare delle partite si rivela essere una delle pedina fondamentali dello scacchiere di Rastelli. Pitbull

Konè 6,5 – Operaio infaticabile. L’ivoriano è una diga a centrocampo. L’ex orobico mette in campo qualità ma soprattutto tantissima qualità. Si occupa lui del lavoro sporco. Gladiatore

Arini 5 – Invisibile per metà. Rastelli gli affida uno tosto come Laribi. L’ex Aversa Normanna non è ancora al top della condizione psicofisica. Rimandato

Soumarè 6.5 –  Prima partita completata per il giovanissimo belga che spesso è impreciso nel rifinire i compagni, ma è l’unico giocatore che prova a smuovere le acque. Folletto

Zito 4,5 – Lento, macchinoso ma soprattutto prevedibile. Potrebbe fare di più ma si trova davanti avversari pronti a stopparlo. Nel secondo tempo non lascia traccia. Assente

Castaldo 6 – Lotta come un leone e prova a tenere il pallone nel finale. Manca il gol, ma tutto il resto c’è. Spara su Coppola il possibile gol del vantaggio. Sfortunato

Arrighini 5,5 – Si va subito pericolo, ma non sfrutta alla perfezione l’invito. Sbaglia diversi controlli diventando irritante. Nella ripresa viene sostituito dal tecnico. Impacciato

Pozzebon 7 – L’uomo del destino. Ci mette lo zampone regalando così tre punti pesantissimi all’Avellino. Dopo il gol che è valso il passaggio del turno a Bari, mette a segno il primo gol in cadetteria che vale oro colato. Hulk 

Angeli 6 – Entra bene in partita e calcia la punizione che propizia il vantaggio. Jolly

Rastelli 7 – “Non ci accontenteremo di un pari” queste le parole del tecnico alla vigilia del match. Promessa mantenuta a pieni voti. Le squalifiche e gli infortuni gli giocano un brutto scherzo, ma il tecnico ha subito giocati i suoi assi nelle manica. L’inserimento di Pozzebon gli consente il full finale. Stratega  

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.