SERIE B

Il sindaco Foti ordina: niente vendita di alcolici prima delle gare. Commercianti in rivolta

Sindaco Foti In principio il Super Santos. Sembrava un gioco, una burla del neo sindaco appena insediatosi. E invece era realtà. Vietato giocare con il pallone e creare schiamazzi lungo le arterie principali del centro. Apriti cielo! Polemiche a go go, multe a raffica, qualcuno che polemicamente incontrava Foti per le vie del centro e regalava il pallone. Adesso, ad un giorno esatto dal finire del Fearragosto, ecco l’ordinanza choc che non ti aspetti. La nr 343 del 18 agosto 2013. La pubblica, a sorpresa, un tifoso dell’Avellino, sul gruppo Facebook Votta Votta. Vietato vendere al Partenio-Lombardi e nelle strade adiacenti della struttura di Via Zoccolari,  “bevande in bottiglie di vetro di qualunque genere e in lattina nelle tre ore precedenti l’inizio della partita, anche da consegnarsi in loco o per asporto, a tutti i soggetti descritti in premessa situati all’interno dello stadio “Partenio – Lombardi” e all’interno del perimetro delimitato dalle seguenti strade, pure ricomprese: via De Gasperi, via Annarumma, rotatoria Amoretta, via Tino, via Zoccolari, via Greco, via Scandone, via Don Giovanni Festa”. Questa l’ordinanza formata in data 16 agosto. Scambiare i tifosi per “ubriaconi”, quasi una offesa, reale ed oggettiva. Sembra quasi una persecuzione. Ed invece è così. Leggi l’ordinanza e quasi vien da mettere le mani nei capelli. Niente alcool, niente birre, niente campari. Niente di niente. Il risultato? I tifosi la birra la porteranno da casa e forse risparmieranno pure. Ma attendiamo la reazione dei commercianti. E dei bar che ancora una volta saranno i più penalizzati. Il sindaco Foti si sta guadagnando sul campo l’etichetta di “sceriffo”. Si ma i problemi sono altri, in città. E l’ordinanza ad hoc creata per le gare casalinghe nello Stadio Partenio si ripeterà, con il beneficio dell’inventario, per le gare del basket, della pallavolo e perchè no anche del rugby. Penalizzati i commercianti. I tifosi no. Sono abituati alla repressione. Si adegueranno all’ordinanza e se avranno voglia di una birra, la porteranno da casa. Ecco l’ordinanza n. 343 R.D. del 16/08/2013 COMUNE DI AVELLINO OGGETTO: divieto di vendita e somministrazione di bevande con contenuto alcoolico e di vendita ed asporto di bevande in bottiglia di vetro e in lattina all’interno ed all’esterno dello stadio comunale “ Partenio – Lombardi” IL SINDACO ORDINA che in occasione di tutte le partite che si disputeranno presso lo stadio “Partenio Lombardi” per la stagione calcistica 2013/2014 di serie B, nonché in occasione di eventuali ulteriori incontri di calcio, il divieto assoluto di vendita di bevande in bottiglie di vetro di qualunque genere e in lattina nelle tre ore precedenti l’inizio della partita, anche da consegnarsi in loco o per asporto, a tutti i soggetti descritti in premessa situati all’interno dello stadio “Partenio – Lombardi” e all’interno del perimetro delimitato dalle seguenti strade, pure ricomprese: via De Gasperi, via Annarumma, rotatoria Amoretta, via Tino, via Zoccolari, via Greco, via Scandone, via Don Giovanni Festa; il divieto assoluto di vendita di bevande in bottiglie di vetro di qualunque genere e in lattine, anche da consegnarsi in loco o per asporto, ed inoltre il divieto assoluto di vendita di bevande alcoliche e superalcoliche, contenute in contenitori di qualunque specie e materiale, nelle tre ore antecedenti l’inizio della partita e nell’ora successiva la fine della partita, fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo effettuata congiuntamente al pasto, per tutte le attività economiche descritte in premessa, situati all’interno dello stadio “Partenio Lombardi” e all’interno del perimetro delimitato dalle seguenti strade, pure ricomprese: via De Gasperi, via Annarumma, rotatoria Amoretta, via Tino, via Zoccolari, via Greco, via Scandone, via Don Giovanni Festa, in occasione di tutte le partite che si disputeranno presso lo stadio “Partenio – Lombardi” per la stagione calcistica 2013/2014 di serie B, nonché in occasione degli eventuali ulteriori incontri di calcio; i divieti di cui sopra non si applichino agli esercizi e alle attività destinatari nel caso di effettuazione di servizi di consegna al domicilio del cliente; DA’ ATTO CHE La presente ordinanza: – sia immediatamente esecutiva; La Polizia locale e la Forza pubblica sono tenute, per quanto di rispettiva competenza, all’esecuzione e alla vigilanza in ordine all’attuazione della presente ordinanza. Le violazioni alla presente ordinanza comportano la sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 ad € 500,00, secondo le procedure di applicazione previste dalla legge 24/11/1981, n. 689. In caso di secondo accertamento si procederà, oltre alla irrogazione della sanzione pecuniaria di cui sopra, anche alla sospensione dell’autorizzazione ai sensi dell’art. 17 quater del comma 1 del R.D. 18/06/1931 N. 773. IL V. SINDACO Dott. Stefano LA VERDE Comune di Avellino VIII RIPARTIZIOLE POLIZIA LOCALE Via Generale G. Rotondi (Rione Parco) 83100 AVELLINO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button