SERIE B

Le pagelle di Avellino – Unione Venezia, tre i protagonisti assoluti

Gomis 6 – I lagunari non gli creano mai grattacapi. Per l’ex Crotone la prima gara ufficiale con la casacca dei lupi è una passeggiata. Solo regolare amministrazione per Alfred.

Pisacane 6,5 – Che grinta! Fabio morde le caviglie degli avversari. Sempre puntuale negli anticipi e soprattutto negli appoggi. Per il mastino biancoverde nessuna sbavatura. Si riconferma come la passata stagione.

Fabbro 6 – Magnaghi avrà avuto gli incubi, visto che The Wall lo ha contenuto perfettamente. Al 75′ piccolo brivido, quando rischia il fallo da rigore, ma con dimestichezza mura il tiro dell’ariete veneziano. 

Chiosa 6 – Piccole errori in fase di disimpegno per l’ex Bari. Attento in fase di copertura e di non possesso. Si becca il primo giallo della nuova stagione dei lupi.

Bittante 5,5 – Il solito pendolino sulla fascia. Deve ancora migliorare la precisione sui cross e in fase di conclusione.

Kone 7,5 – Colosso. Arresta, verticalizza con grande dimestichezza e personalità. Da una sua giocata nasce il 2-0 biancoverde. Che classe per Moussa. D’Angelo S.V 

Arini 6,5 – Ruba palloni in quantità industriale dai piedi degli avversari. Fa di necessità virtù. L’ex Aversa Normanna si riconferma una pedina importante per lo scacchiere biancoverde.

Schiavon 7 – Inaugura la sua stagione con il suo primo centro stagionale. Quantità e qualità al servizio della causa biancoverde.

Zito 7,5 – Sforna cross a più non posso. Si dimostra essere l’elemento che mancava all’Avellino. Dalle sue giocate, da calcio champagne, si capisce perchè la società biancoverde lo abbia inseguito per un anno e mezzo. Visconti 6 – Generoso e determinato.

Castaldo 6,5 – Una traversa ed un palo. Gigi è il solito trascinatore indiscusso. Esce per infortunio sul tramontare del primo tempo. Comi 6 – Va vicino al gol nel finale ma Legati si immola per la causa lagunare e gli nega la gioia del primo centro stagionale.

Arrighini 7,5 – Bagna il suo esordio in biancoverde con un gol da vero rapace d’area. Un score importante per l’ex Pontedera. Una rete e un assist. Il pisano è già entrato con dimestichezza nella nuova categoria ma soprattutto negli schemi di Rastelli. La coppia De Vito e Taccone Jr. sembra aver visto di nuovo lungo.

Rastelli 7 – La sua ciurma gioca calcio champagne: reparti corti, palla a terra, e tante frecce in più all’arco. L’Avellino gioca un gran bel calcio. Ci sarà da divertirsi per le prossime partite.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button