Palermo-Avellino primo tempo 0-0 Seculin tra i migliori

L’Avellino si presenta in smoking al “Renzo Barbera”. Per la trasferta siciliana Rastelli deve fare meno di D’Angelo squalificato, in attacco con gli uomini contati visto che Soncin e Biancolino sono rimasti a casa per problemi fisici. Il trainer biancoverde si affida in attacco a Ciano e Castaldo, in panchina va l’arite bulgaro Galabinov. Novità assoluta Zappacosta viene schierato interno di centrocampo. Sugli esterni largo a Millesi e Bittante. Il tecnico Iachini deve fare meno di Hernandez e Morganella. In attacco spazio a Vàzquez e Dybala, in panca Belotti. Pacchetto arretrato composto da Munoz Terzi e Stevanovic. Il Palermo si rende pericoloso al 5’ di gioco, cross di Stevanovic al centro per Barreto, Bittante anticipa. L’Avellino si affaccia in avanti al 25’ di gioco ottimo fraseggio tra Castaldo-Zappacosta, il numero due calcia ma il tiro è debole Sorrentino blocca. Rosanero ancora pericolosi in avanti con un calcio d’angolo di Dybala che crossa al centro Barreto colpisce di testa, Seculin compie un vero e proprio miracolo. I ritmi del Palermo sono tambureggianti. Ancora Palermo in avanti con un calcio d’angolo ci prova in acrobazia Dybala, la palla sorvola alta. Termina il primo tempo sul risultato di parità a reti inviolate.

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.