SERIE B

Rastelli: “Il Modena sarà un avversario ostico, dimentichiamo la Juventus”

L’Avellino ha fame di vittoria dopo i tre pareggi conseguitivi, ora è tempo di vincere soprattutto se si gioca al Partenio-Lombardi. La grande festa contro la Juventus va archiviata nei meandri dei ricordi più belli. Ora è tempo di pensare al Modena. Ad analizzare la partita contro i canarini è intervenuto il tecnico dei lupi, Massimo Rastelli dichiarando “La partita di mercoledi contro la Juventus deve essere un monito per darci la spinta per fare ancora meglio di quel che stiamo facendo. Per i più giovani in squadra è stata un’emozione che difficilmente dimenticheranno. Contro i bianconeri abbiamo disputato una buona partita, abbiamo sbagliato poco tatticamente, ma è da sottolineare la differenza abissale che c’è tra noi e loro”. Tralasciando la sfida dello Juventus Stadium il tecnico si sofferma sulla sfida di domani contro il Modena spiegando “Ora è tempo di pensare al campionato, torniamo con i piedi per terra e pensiamo a domani, affrontiamo una squadra davvero ostica. Una squadra che può contare su un tecnico come Walter Novellino che prepara le partite in maniera a dir poco perfetta”. E’ tempo di vincere dopo i risultati agrodolci che sono arrivati negli ultimi tre turni:”Noi scenderemo in campo con la convinzione di vincere e di fare bottino pieno, un fattore  che ci ha sempre contraddistinto in questo frangente di stagione.Forse abbiamo sprecato qualche occasione ma non conta ora l’unico obiettivo resta come sempre la salvezza”. Si vociferava di un cambio di formazione per lo scacchiere biancoverde aspetto analizzato dallo stesso Rastelli che spiega:”Due o tre elementi con molta probabilità riposeranno. Ora posso contare anche sul recupero di Fabbro e di Abero, due pedine importanti”. Per quanto concerne il recupero di Pietro Terracciano e lo stato di forma di Romulo Togni il tecnico risponde “Credo che rivedremo Pietro dopo la sosta,Togni a la Spezia ho notato qualche piccolo miglioramento, mentre mercoledi non ha giocato bene”. In conclusione il tecnico biancoverde ritorna sulla partita di mercoledi “Ritornare da una partita del genere non è stato difficile anche perchè i miei ragazzi hanno una grande qualità che li contraddistingue, l’umiltà”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button