Rodrigo Ely (video) è fiducioso: “Con questo ritmo i risultati arriveranno. I fischi? E’ un diritto dei tifosi”

La sua assenza non ha creato pochi grattacapi al tecnico Rastelli. Rodrigo Ely è tornata più in forma che mai dalla sua esperienza in Cina con il Brasile Under23. Alla chiamata del tecnico Rastelli, nella sfida contro il Varese non ha detto no, anzi. Il colosso verdeoro ha innalzato un muro contro Luca Miracoli. Varese è tempo di essere archiviato e ne è consapevole Ely che vuole rimettersi in carreggiata dopo un lungo stop frutto della squalifica rimediata nel match interno contro il Lanciano. Il numero cinque biancoverde ha fatto il punto della situazione ieri pomeriggio in conferenza stampa. Nel doppio turno casalingo i lupi hanno conquistato solo un punto. C’è un po di rammarico per il solo punto conquistato in due gare. Le prestazioni di certo non sono mancate. La squadra è viva. E’ difficile giocare contro squadre che si abbottonano dietro. Rimane la consapevolezza che riusciamo ad imporre il nostro gioco”. Il colosso biancoverde coglie la palla al balzo delle parole di Rastelli che hanno preceduto la sfida interna contro il Varese “E’ un campionato molto equilibrato. E’ un torneo durissimo. Dobbiamo essere caparbi nel trovare gli spazi giusti come è accaduto nella seconda parte di gara contro il Varese”. Nel prossimo turno l’Avellino affronterà una nuova neo promossa, la Virtus Entella del tecnico Prina. Il difensore biancoverde mette in guardia i suoi “Cercheremo di portare il risultato dalla nostra, questo è assodato. L’Entella è una squadra dura e forte. Ma non solo loro, tutte le squadre possono dire la loro in questo campionato. Logicamente in B non ci sono le corazzate come Milan, Inter e Juventus. Siamo quinti in classifica, non dobbiamo fasciarci la testa. L’unica cosa che possiamo fare è quella di essere più cinici sottoporta”. Magnifica è stata la sua prestazione con la Nazionale del Brasile in Cina: “Sono contento di quello che ho fatto e sono riuscito a fare con il Brasile. Devo dire grazie al Brasile che mi ha dato l’opportunità di di mettersi in mostra. Il mio obiettivo è giocare le Olimpiadi in Brasile”. Non mastica amaro sulla mancata convocazione da parte della Nazionale italiana “Il calcio è così. Sono scelte della Nazionale”. Se in futuro lontano dovesse arrivare la chiamata di Antonio Conte: “Per ora ancora non mi ha chiamato…”. Ely vorrebbe confermare il suo stato di forma anche con qualche gol “Speriamo. Lo sto cercando e spero possa arrivare sabato”. In conclusione il pensiero va ai fischi di sabato “Il tifoso vorrebbe vincere sempre, ma ci sono pure gli avversari contro. Noi daremo il massimo sempre. E’ un loro diritto fischiarci, ma non avvertiamo pressioni da parte loro.”

 

Video di Davide Baselice

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.