La serie cadetta dalle mille sorprese: Perugia-Frosinone sfida da zone alte

La Serie B non si ferma e ruba la scena di un weekend che vede la A ferma per i vari impegni delle nazionali. Si parte sabato alle ore 18 con Pro Vercelli-Spezia quindi, alle 20.30, Modena-Brescia. Domenica appuntamento al lunch time per Catania-Bari, alle 15.00 tutte le altre gare con grande attesa per Crotone-Pescara e Latina-Bologna. Due i posticipi, domenica sera si gioca Perugia-Frosinone e il giorno dopo ci sarà il Monday Night, dopo la richiesta della Prefettura lombarda, con Varese-Cittadella.

SABATO, 11 OTTOBRE
Ore 18. Pro Vercelli-Spezia (Stadio Piola) – Si affrontano due squadre che hanno fino a oggi percorso lo stesso tragitto con dieci punti raccolti grazie a tre vittorie, un pari e tre sconfitte. E’ squalificato Brezovec (Spezia) mentre sono infortunati Culina, Schiattarella, Ardemagni e Ciurria. I padroni di casa sono imbattuti al Piola dall’11 maggio 2013. Le due squadre si sono incontrate per l’ultima volta nell’ottobre di due anni fa, gara terminata 1-0 per i piemontesi con rete di Scaglia.
Ore 20.30. Modena-Brescia (Stadio Braglia) – I padroni di casa sono reduci dal pareggio esterno del San Nicola, 1-1 contro il Bari, e hanno raccolto fino a oggi 10 punti. Inizio così così per il Brescia che è penultimo in classifica ad appena sei punti e non vince da quattro turni. Sono squalificati Sestu (Brescia), Cionek e Beltrame (Modena). Indisponibili Corvia fra le rondinelle, Signori, Gozzi, Acosty e Salifu nei canarini. Si sfidano la miglior difesa del torneo (Modena 4 gol subiti) contro il peggior attacco della cadetteria (Brescia 3 gol siglati). L’anno scorso la gara al Braglia terminò 1-0 con rete nei minuti conclusivi di Scaglia.

DOMENICA, 12 OTTOBRE
–    Ore 12.30.
Catania-Bari (Stadio Massimino) – E’ una gara di fondamentale importanza quella del lunch time per i padroni di casa. Il Catania ha fino a oggi raccolto solo sei punti ed è in piena zona playout. I siciliani aspettano un Bari che viene da due pareggi e una sconfitta che però ha raccolto tre punti in più. E’ squalificato Cani (CA) mentre sono in nazionale Sabelli (BA) e indisponibili Rolin, Frison (CA) Donati (BA). L’ultimo precedente tra le due squadre risale al 21 novembre del 2010 quando vinse 1-0 la squadra di casa con rete di Terlizzi a otto minuti dalla fine.

–    Ore 15.
Avellino-Carpi (Stadio Partenio) – Gara d’alta classifica quella che si gioca al Partenio tra due squadre che offrono un bel calcio e sono entrambe a dodici punti. Forma smagliante per Castaldo che è in cima alla classifica dei marcatori a sei reti insieme. Sono indisponibili Regoli, D’Angelo e Fabbro (Avellino) Laner, Dossena, De Silvestro, Ricci , Sarzi e Puttini (Carpi). L’anno passato la sfida terminò 4-1 per i campani con doppietta di Galabinov e reti di D’Angelo e Soncin, dall’altra parte gol della bandiera di Porcari.
Crotone-Pescara (Stadio Scida) – Difficilissimo l’inizio del campionato per la due squadre che erano attese come due delle possibili protagoniste della categoria. I padroni di casa vengono da un ko e due pareggi, mentre gli ospiti hanno trovato il primo successo della stagione con un secco 4-0 all’Entella. Sono indisponibili Sprocati e Modesto (Crotone) Caprari, Salamon, Milicevic (Pescara). In nazionale i rossoblu Balasa e Dezi. Il Pescara non vince in trasferta dal 24 marzo, si sfidano allo Scida i fratelli Zampano Giuseppe (Crotone) e Francesco (Pescara). L’anno scorso la gara terminò 3-0 per i calabresi con doppietta di Bernardeschi, ora tornato alla Fiorentina, e gol di Cataldi.
Latina-Bologna (Stadio Francioni) – Dopo l’ennesima sconfitta i pontini, partiti con l’idea di puntare alla Serie A, hanno cambiato guida tecnica tornando ad affidare la panchina a Roberto Breda. Dall’altra parte c’è un Bologna che si è rialzato dai primi difficili incontri stagionali e ora vola a 11 punti. Sono squalificati Matuzalem (Bologna) e Di Gennaro (Latina) e indisponibili Casarini, Paez, Paramatti, Maietta, Garics Morleo ed Improta tra i felsinei, mentre è in nazionale Viviani per i pontini. Statistiche discordanti con il Latina che negli ultimi 5 turni è senza tre punti, mentre il Bologna viene da 3 partite senza subire reti. Non ci sono precedenti tra i due club.
Livorno-Trapani (Stadio Picchi) – Entrambe le squadre hanno iniziato la stagione a buon livello, i padroni di casa sono a undici punti con due vittorie e due ko nelle ultime quattro giornate mentre gli ospiti sono a dodici lunghezze con tre vittorie, tre pari e un ko. Sono indisponibili Basso e Scozzarella (Trapani). Non ci sono precedenti tra i due club.
Virtus Entella-Ternana (Stadio Comunale) – Inizio totalmente diverso per le due fazioni con i padroni di casa che fino a oggi hanno raccolto cinque punti e con gli ospiti che ne hanno fatto il doppio. Sono squalificati Rinaudo (Virtus Entella) e Masi (Ternana). In Nazionale ci sono Battocchio (Virtus Entella) e Valjent (Ternana) mentre sono indisponibili Piredda e Janse (Ternana), Baldanzeddu, Pelizzoli, Staiti, Valagussa, Cecchini e Moreo (Virtus Entella). Non ci sono precedenti tra i due club.
Virtus Lanciano-Vicenza (Stadio Biondi) – Gara interessante tra due squadre che giocano un buon calcio. I padroni di casa vengono da una vittoria e due pareggi con dieci punti in classifica mentre gli ospiti sono a sette e non perdono da quattro turni. Sono indisponibili Ferrario, Turchi ed Amenta (Virtus Lanciano) Tutino, D’Elia, Maritato, Brighenti, El Hasni (Vicenza). L’ultimo precedente risale al 28 marzo 2013 quando la gara terminò 2-0 con reti di Plasmati e autogol di Castaglia.
–    ore 20,30
Perugia-Frosinone (Stadio Curi) – Gara interessantissima tra le due squadre neopromosse che inoltre sono rispettivamente prima e seconda in classifica. Il Perugia di Camplone è a 14 punti e ha raccolto nell’ultimo turno la prima sconfitta stagionale per 2-0 contro lo Spezia, mentre i laziali vengono da una vittoria interna 1-0 contro il Catania e sono sotto di due lunghezze. Sono squalificati Nicco e Taddei (Perugia) e in nazionale c’è Goldaniga. Il Perugia non perde in casa dal 13 ottobre 2013 mentre il Frosinone viene da cinque risultati utili e nove punti conquistati. Lo scontro dell’anno passato al Curi terminò 1-0 con rete di Moscata con le due squadre in Lega Pro, alla fine del campionato gli umbri arrivarono primi a 66 punti mentre la squadra di Stellone ne raccolse 62.

LUNEDI, 13 OTTOBRE
–    ore 20.30
Varese-Cittadella (Stadio Ossola) – Chiude la giornata la sfida tra due squadre che sono a sette punti e vogliono la vittoria per allontanare pericoli di classifica. Sono indisponibili Cristiano e Forte. Il Cittadella, che ha squalificato Pellizzer, viene da tre sconfitte filate. L’anno passato la gara terminò 2-0 con reti di Coralli, Pavoletti e Cristiano.

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.