Visconti ancora una volta protagonista, difesa in giornata no

Il Bari fa suo il risultato della nona giornata contro l’Avellino. I lupi cedono il passo alla truppa di Mangia. Sconfitta pesante quella ottenuta dagli uomini di Rastelli.  Sotto esame c’è, seppur per la prima volta, la difesa. Rastelli contro i pugliesi vara il solito 3-5-2. In difesa la scelta ricade sul terzetto, confermato, Chiosa, Ely e Pisacane. Ingenui a condere spazio al tiro, in occasione del primo gol, di Romizi. E’ vero la compagine di casa ha sfruttato alla meraviglia la forza e la velocità dei suoi ragazzi. Forse qualcosa da rivendicare c’è. Il rigore procurato da Sciaudone è da rivedere, Pisacane ha commesso fallo fuori area. Ma per Fabbri ci sono stati gli estremi per la massima punizione. Già da oggi si penserà alla sfida contro il Lanciano. Nota positiva, ancora una volta, è quella offerta da Pietro Visconti. L’ex Cremonese ha regalato ancora una volta l’assist per il gol di Castaldo. Ormai l’out gli appartiene. I biancoverdi escono si a capochino contro il Bari ma con la voglia di ripartire. La seconda sconfitta lascia l’amaro in bocca. In avanti ancora una volta la prova del duo offensivo è stata più che superba. Da recriminare il gol annulato su Comi. Ora è tempo di ripartire, come fatto con il Cittadella. Altra nota dolce è l’ingresso in campo con il piglio giusto di Mohamed Soumarè. Il ragazzino, è solo un ’96, è entrato in campo con il piglio giusto. Difatti l’ex Anderlecht per poco ha insaccato la porta difesa da Donnarumma.

Check Also

Scandone – Sant’Antimo, le pagelle: Sousa e Brunetti sugli scudi.

Le pagelle della vittoria sul filo di lana di Avelino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.