CALCIOUS AVELLINO

Avellino fantasma anche in Coppa: lupi fuori dalla competizione

L'Ancona Matelica passa al "Partenio-Lombardi". Lupi fuori dalla Coppa

Avellino pieno zeppo di seconde linee quella che scende in campo nel secondo turno di Coppa Italia contro l’, Ancona Matelica. Pane in porta, Sbraga, Scognamiglio e Ciancio al centro con Mignanelli e Rizzo sulle corsie da sinistra a destra. Aloi, Carriero, Matera in mezzo. Messina-Plescia la coppoa d’attacco.
Ci prova al 4’Giuseppe Carriero con una botta da fuori, palla alta sulla traversa. Passa l’Ancona, Iannoni porta in vantaggio la squadra marchigiana con un destro chirurgico che si insacca nell’angolino, all’8’ cambia il risultato.

È veemente la risposta biancoverde, Messina serve Plescia in aria di rigore che si gira e calcia, di distende Vitali. Primo cambio del match, esce per infortunio Dello Carro tra le fila anconetane, entra Ruani classe 2003. Sfiora il raddoppio l’Ancona con Ruani, tutto solo colpisce di testa, palla alta. Avellino non pervenuta, il pubblico del Partenio-Lombardi si concede, complice anche l’inizio di campionato non esaltante, a qualche fischio dalle tribune. Iannoni porta l’Ancona ancora vicina allo 0-2, scarico di Moretti e tiro del calciatore in maglia rossa che termina di pochissimo alto sulla traversa difesa da Pane.Avellino vicinissima al pareggio, cross di Aloi dopo un corner calciato da Mignanelli, palla in aria sul sinistro di Messina che strozza il tiro e si spegna baciando il palo alla sinistra di Vitali. Primo tempo che termina dopo un minuto di recupero col vantaggio ospite.

Nella ripresa, subito Goal annullato all’Avellino, progressione di Carriero e assist per Plescia che insacca a porta sguarnita, il 20 in bianca verde era però in offside. L’Avellino vuole il pareggio, cross e inzuccata di Messina, è sfortunato l’ex Aversa a non centrare lo specchio della porta, al 57’ è sempre 0-1.

Al 65 esimo dentro Maniero per Messina. Anche De Francesco va vicino al goal dell’1-1. L’ex Reggina arma il mancino, ma il suo tiro lambisce il palo alla sinistra di Vitali. Bove salva l’Avellino. Ancona che si invola con Moretti in contropiede, è provvidenziale il difensore originario di Cervinara a salvare la porta di Pane.
L’Avellino assedia la porta difesa da Vitali, ma è Noce a sprecare il goal che avrebbe chiuso la pratica all’89’. Dopo cinque minuti di recupero Sala di Palermo manda tutti negli spogliatoi. L’Ancona Matelica passa al “Partenio-Lombardi”. Lupi fuori dalla Coppa.

Articoli correlati

Back to top button