US AVELLINO

Avellino, Rastelli: “La realtà è che quello di domani è uno scontro salvezza, Murano? Domani farà gol ed esulterà”

L'allenatore biancoverde ha presentato la sfida di domani

Alla vigilia della sfida tra Picerno e Avellino, il tecnico della compagine irpina Massimo Rastelli ha presentato la gara del Curcio in conferenza stampa.

La realtà è che quello di domani è uno scontro salvezza, dobbiamo essere realisti. Non possiamo pensare troppo in là, dobbiamo pensare a migliorare la classifica. Quello che mi conforta è che dal mio arrivo ci sono state tante prestazioni positive. Però da uomo pratico so le difficoltà che ci sono, abbiamo tante assenze che stanno condizionando anche le scelte. Tutti i ragazzi sono a disposizione e stanno dando il 100%. I ragazzi sanno che quella di domani è una sfida importante”.

Su Picerno: “Gioca bene a calcio e ha interpreti importanti. Se ha 10 punti vuol dire che ha anche dei difetti”.

Sulle assenze di domani: “Rispetto alla gara di Catanzaro perdiamo Ricciardi e riguadagniamo Garetto. Per il resto dietro siamo sempre quelli, così come a centrocampo e in attacco. Non ci sono altre defezioni. A centrocampo e in difesa ci sono ragazzi che devono fare gli straordinari. Dall’Oglio, Marcone e Zanandrea martedì rientrano in gruppo. Aya dopo Taranto dovrebbe rientrare. Ricciardi valuteremo giorno per giorno”.

Su Murano: “Ci tiene tanto a stare in questa squadra e ci tiene tanto a far vedere che giocatore è. Ha la nostra piena fiducia. Sono sicuro che domani farà gol ed esulterà“.

Sulle ultime due uscite poco fortunate: “Io vedo sempre il bicchiere mezzo pieno sapendo che ci sono delle criticità. Non è che ora arriva Rastelli e cambiano le cose: io voglio dare un’anima. Abbiamo preso gol in situazioni leggibili, col Giugliano potevamo evitare di prendere quel gol. Una partita dominata dove mai si pensava di poterla perdere. È palese che si sono dei limiti strutturali, ma il compito è quello di dare l’anima. Voglio far capire ai ragazzi che dobbiamo uscire dal campo a testa alta sapendo di aver dato tutto”.

Su Franco: “Ha grandi qualità, deve migliorare in alcune cose che gli chiedo. Sta giocando con continuità”.

Su Maisto: “Sta mostrando grandi doti di maturità. È un 2004 ma non lo sembra. L’ho fatto esordire a Foggia, ha fatto una grande prova a Catanzaro. Lo tengo in considerazione“.

Su Illanes: “Lui ha avuto un espulsione ingiusta. Proprio perché ci tengo a lui gli ho fatto fare 2 partite in primavera per mantenerlo in condizione. Per me è un giocatore importante, lo deve solo dimostrare”.

 

Articoli correlati

Back to top button