US AVELLINO

Avellino-Viterbese 3-0, le pagelle: D’Angelo imperioso, magia di Fella

Le pagelle dei lupi

Avellino-Viterbese 3-0. I lupi infilano la terza vittoria consecutiva (quinto risultato utile di fila) e cominciano a mettere nel mirino il secondo posto del Bari. Primo tempo equilibrato, nella ripresa i guizzi vincenti di D’Angelo e Fella. Nel finale gloria anche per Santaniello.

Forte 6,5: lo standard delle sue prestazioni è ormai costante, sempre altissimo. Dispensa certezze alla retroguardia, comportandosi egregiamente tra i pali e in uscita. Attento al 47’, quando con la punta delle dita devia in corner il colpo di testa di Markic. Ottavo clean sheat stagionale.

L. Silvestri 6,5: il ritorno sul centrodestra lo ha messo a suo agio. Copre con grinta e buona capacità di lettura la zona d’interesse, senza concedere nulla agli attaccanti avversari. Fa lo stesso anche nella ripresa, quando inizialmente passa sul centrosinistra.

Miceli 6,5: vive 10’ di difficoltà nel primo tempo, beccandosi il giallo e perdendo il duello con Rossi nell’azione che porta alla grande occasione di Murilo. Sfiora il gol sugli sviluppi di un corner al 37’. Nella seconda frazione cresce e non regala più nulla agli avversari.

Illanes 6,5: in avvio di gara ha una buona chance per sbloccare il punteggio, ma fare gol non è il suo mestiere e la conclusione larga lo conferma. Viene ammonito al 28’ per un brutto intervento su Simonelli. Nella ripresa torna ai suoi livelli, facendo valere la sua solita garra.

Ciancio 6,5: in avvio rischia il giallo per un battibecco con Murilo. Con il passare dei minuti ritrova la calma, rispettando i soliti dettami tattici del mister e dando il suo contributo soprattutto in fase difensiva. Lancia Fella sul 2-0.

Carriero 7: ha i polmoni d’acciaio, tant’è che spesso sembra andare al doppio della velocità. Ha cuore, spirito e personalità per fare la differenza in mezzo al campo. Buono anche il timing negli inserimenti, da uno dei quali nasce un possibile contatto da rigore.

(dal 77’ Adamo 6,5: piazza l’assist per il 3-0 di Santaniello).

Aloi 6,5: sa adattarsi con grande intelligenza alle fasi della partita. Ringhia quando c’è da ringhiare, facendo tanto lavoro sporco in copertura, gestisce con sapienza il pallone quando i suoi prendono ritmo. Insostituibile per questa squadra.

(dal 77’ De Francesco 6: altri minuti in cascina per il numero 10 biancoverde).

D’Angelo 7: come il suo compagno di reparto si dedica alla lotta nella prima frazione, per poi salire in cattedra nella seconda metà di gara. L’inserimento sul gol del vantaggio è da applausi, come la brillantezza nello stacco aereo. Sesto gol in campionato per il gioiello palermitano.

Tito 6,5: anche quando sembra sottotono, i suoi cross e le sue iniziative sulla sinistra regalano sempre speranze alla manovra biancoverde. Nella ripresa pennella l’assist per il gol di D’Angelo: è il settimo passaggio vincente nella sua eccellente stagione.

(dal 77’ Baraye 6: ha bisogno di minuti per trovare la giusta condizione fisica).

Maniero 6: spreca un buon contropiede al 18’, preferendo per eccesso d’altruismo l’assist al tiro. La sua prova è però generosa, ricca di spunti e maturità. Gli si chiedono i gol, vero, ma quando non ci sono è fondamentale sopperire con la prestazione.

(dal 67’ Bernardotto 6: si ostacola con D’Angelo sprecando una buona occasione. Anticipato da Santaniello sul gol del 3-0).

Fella 7: parte con l’atteggiamento giusto, dando fastidio alla retroguardia ospite con la sua mobilità. Al momento giusto raccoglie con classe il lancio di Ciancio, finalizzando al meglio con un destro rasoterra nell’angolino basso. E sono 39 in carriera nel girone C di Serie C.

(dal 72’ Santaniello 7: entra finalmente con il piglio giusto, avvia e chiude l’azione del 3-0).

Articoli correlati

Back to top button