US AVELLINO

Fella stende il Bari, i lupi sbranano i galletti

Il Bari ha cambiato all’ultimo minuto inserendo Lollo per Bianco.

All’8′, splendida diagonale di Tito che salva i lupi dopo un inserimento di Rolando.

Giallo a Ciancio e Frattali. Scaramucce in mezzo al campo. Si è perso oltre un minuto e anche Carriero finisce sul taccuino di D’Ascanio.

Giallo anche a Maita.

Al 26esimo squillo di Bernardotto. Destro a lato.

Al 31′, Maniero scambia con Carriero che spara di controbalzo. Palla alta sopra la traversa.

Un minuto dopo, azione di rimessa del Bari che si conclude con un rasoterra di De Risio bloccato a terra da Forte.

Dopo un minuto di recupero il signor D’Ascanio di Ancona manda tutti negli spogliatoi. Avellino e Bari terminano una prima frazione di non calcio sullo zero a zero.

Al 47′, azione bellissima azione sull’asse Tito-Silvestri-Dossena che spara al volo, Frattali è miracoloso in angolo.

Un minuto dopo si invola Marras verso la porta, Tito salva tutto ma lo stesso numero dieci del Bari con Dossena vengono ammoniti per scaramucce.

Al 56esimo Antenucci spaventa con un destro a giro la difesa irpina, angolo.

Al 60′, fuori Bernardotto, dentro Fella.

Al 62′, occasionissima per il Bari, Marras scappa via a Illanes sulla sinistra e serve un cioccolatino a Rolando che sarà addosso a Forte, prodigioso l’ex Carrarese che salva i lupi.

Silvestri è costretto a lasciare il campo per una presunta distorsione al ginocchio. Tegola per i lupi al minuto 63. Dentro Rocchi.

Giallo a Di Cesare per una entrataccia su Carriero.

Al 68esimo piazzato alto di Tito da ottima posizione.

Giallo a Lollo.

All’83’, Avellino in vantaggio con Fella. Angolo di Aloi, palla ad uscire, l’ex attaccante del Monopoli anticipa tutti e batte Frattali.

Carrera corre ai ripari. All’84’, fuori Lollo, dentro D’Ursi.

Giallo a Tito.

All’88’, tacco di Cianci in girata. Forte blocca a terra.

All’89’, Aloi lascia il campo per De Francesco.

Al 90′, angolo velenoso di Marras, Forte smanaccia in area, la sfera poi viene allontanata da Maniero.

Al 93′, angolo sempre del solito Marras, la sfera balla in area, Di Cesare murato ancora in angolo.

Dopo cinque lunghi minuti di recupero, l’Avellino batte il Bari grazie a Fella e consolida il secondo posto. Riscattato alla grande la sconfitta di Terni.

 

 

 

Articoli correlati

Back to top button