US AVELLINO

Focus – Avellino, rebus difesa. Tra mal di pancia e possibili conferme a sorpresa

Rivoluzione in vista nel reparto biancoverde

La difesa dell’Avellino si appresta a vivere un profondo restyling. I mal di pancia di Dossena e Bove, entrambi hanno apertamente chiesto la cessione alla società biancoverde, hanno cambiato le carte in tavola e si apprestano a stravolgere tutto il quadro difensivo. Fino a ieri il ds De Vito doveva cercare sul mercato due alternative (un centrale ed un mancino da alternare ai due di cui sopra) per completare il reparto. Con le evoluzioni in corso si trova invece costretto a ridisegnare tutto il pacchetto, potendo contare al momento soltanto sui due braccetti di destra Moretti ed Auriletto (ieri impiegato per necessità sulla sinistra). Il lavoro aumenta, anche perché parallelamente adesso bisognerà trovare anche una nuova sistemazione a Dossena e Bove oltre che risolvere le situazioni degli esuberi, dalla cui lista potrebbe essere depennato a sorpresa il nome di Sbraga. L’ex Novara, tornato alla base dopo il prestito alla Turris, è arrivato in ritiro in ottime condizioni di forma e sta provando a conquistarsi la fiducia di mister Taurino. Situazione in divenire, chissà che uno dei rinforzi per la difesa l’Avellino non possa averlo già trovato in casa.

Articoli correlati

Back to top button