US AVELLINO

Sette giorni al via del ritiro. Avellino tra nuovo bomber e primi addii

Lupi pronti a cominciare la stagione

Il countdown è ufficialmente partito. Tra sette giorni scatterà il ritiro di Mercogliano, il punto di partenza della stagione 2022-2023 del nuovo Avellino. Quella che inizia oggi è una settimana di grande attesa, destinata comunque a regalare ulteriori novità sul fronte mercato. Sia in entrata che in uscita.

L’intento del ds Enzo De Vito era quello di completare l’80% della rosa in vista del ritiro. Tra nuovi arrivi (ufficiali e da ufficializzare) e conferme l’obiettivo è stato praticamente raggiunto. Il lavoro però prosegue senza soste. Tutti aspettano con impazienza il nuovo centravanti, il bomber capace di infiammare il Partenio-Lombardi e di regalare quei gol pesanti mancati come il pane nel corso delle ultime due annate. Arriverà un nome importante, un attaccante di categoria pronto ad alimentare gli entusiasmi dei fedelissimi e a spegnere i mugugni di chi è rimasto deluso dopo la fase di trattative dedicata prevalentemente all’acquisizione degli under.

Parallelamente bisognerà cominciare ad accelerare anche il complicato lavoro sulle uscite. Aspetto fondamentale, per permettere a mister Taurino di lavorare con più tranquillità (con più di 30 calciatori da gestire difficile operare al meglio) e per regalare maggiore serenità (forte rischio contestazione per tanti dei calciatori in uscita) a tutto l’ambiente. Qualcosa potrebbe muoversi nei prossimi giorni. Carriero e Silvestri, attraverso la rescissione contrattuale, potrebbero essere i primi a lasciare i colori biancoverdi liberi poi di accasarsi altrove.

Articoli correlati

Back to top button