BASKETSCANDONE

Scandone a caccia di un sussulto: domani derby a Sant’Antimo

Sabbatino, play dei partenopei: "Avellino è una squadra viva nonostante i 5 ko di fila"

Si avvicina la sfida di domani alle ore 18:00 al PalaEdilGen di Sant’Antimo fra la Geko Psa e la Scandone Avellino. Biancoverdi a caccia di una vittoria che manca dal 6 gennaio scorso quando arrivò il successo al PaladelMauro contro Sant’Antimo per 74-73 con due tiri liberi decisivi nel finale di partita firmati da Dimitri Sousa. I partenopei, che sono guidati adesso da coach Agostino Origlio, subentrato a Vincenzo Patrizio, è reduce dal ko all’overtime sul campo di Salerno ma è l’unica squadra ad aver battuto fin qui la capolista Rieti due settimane fa.

“Viviamo sicuramente un buon momento, lo dimostrano le ultime prestazioni ancor più che i risultati, e il gruppo sta finalmente trovando il suo equilibrio – dice il playmaker Nunzio Sabbatino -. Chiaro che non dobbiamo abbassare la guardia perché questa partita per noi è importantissima e nasconde mille insidie. Sarà una partita difficile, forse più che le ultime due con Rieti e Salerno, perché siamo chiamati a confermare ciò che di buono abbiamo fatto, ciò che siamo diventati e ciò che possiamo ancora fare.  Dovremo essere concentratissimi, non possiamo permetterci passi falsi. La Scandone ha dimostrato, anche nell’ultimo periodo, di essere una squadra viva, che non regala nulla a nessuno, e non dimentichiamo che senza penalizzazione avrebbero i nostri stessi punti in classifica. E poi è un derby”.

Tre gli ex della sfida: Jacopo Ragusa e Gianluca Di Meo sulla sponda santantimese; Fabrizio Trapani in casa avellinese.

Articoli correlati

Back to top button