BASKETSCANDONE

Sesta sconfitta consecutiva per la Scandone, la Geko Sant’Antimo vince 73-69

Continua il pessimo periodo di Avellino, ormai aritmeticamente ultima

Non c’è più molta notizia nel dover riportare l’ennesima sconfitta della Scandone che, con la contemporanea vittoria di Pozzuoli, è ormai matematicamente ultima in questo girone. I lupi hanno cominciato bene in attacco, sulla striscia della partita con Rieti, soffrendo però come non mai a rimbalzo: impietoso il confronto per quanto riguarda quelli offensivi (17-6). Avellino ha potuto approfittare del blocco dei voli internazionali, riuscendo a schierare Sousa, convocato in nazionale, autore di 27 punti. Sono pochi ormai i segnali positivi a cui ci si può aggrappare, servirà un finale di stagione con i fiocchi per evitare la retrocessione diretta nella seconda fase. Prossimo appuntamento mercoledì alle 18:00 al PalaDelMauro per il recupero contro la Luiss Roma.

Primo tempo

Costa, Marra, Sousa, Ani e Brunetti compongono il quintetto titolare di Avellino, che parte subito forte con un parziale di 7-0. I lupi sono molto costanti in attacco, portandosi dopo 4 minuti sulla doppia cifra di vantaggio, grazie principalmente ai ben 8 punti di Marra. La Geko decide di affidarsi al gioco sotto canestro, trovando con Vangelov e Sergio punti facili. La Scandone continua però a segnare, sfruttando i tagli in area e gli uno contro uno di Costa. Il ritmo tra le due squadre rimane molto alto, con il quarto che si conclude con il punteggio di 21 a 27 per gli ospiti.

Sale in cattedra per Sant’Antimo Sergio che, prima con una tripla e poi con un gioco da 3 punti, trova il pareggio (27-27 all’8′). Dopo oltre 5 minuti Sousa aggiorna finalmente il tabellino della Scandone con due tiri liberi, a cui segue un bel tiro in allontanamento in post di Brunetti. La partita si stabilizza, con tanti errori da ambo le parti che non permettono a nessuno di prendere il largo (33-33 al 18′). La coppia Milosevic-Sperduto permette alla Geko di concludere in avanti il primo tempo sul 41 a 38.

Secondo tempo

Sperduto inizia il terzo quarto come aveva finito il secondo, segnando due triple consecutive e portando Sant’Antimo sul +7. Ci vuole il solito Sousa per mantenere a galla i biancoverdi, salendo già a 21 punti al 25′. Il ritmo torna ad abbassarsi notevolmente con la Geko che non riesce più a trovare la via del canestro. I padroni di casa sovrastano però a rimbalzo gli avellinesi, riuscendo comunque ad allungare di un punto il vantaggio del primo tempo (55-51).

L’ultima frazione si apre con il medesimo problema: Milosevic raccoglie due liberi dalla spazzatura conquistando l’ennesimo rimbalzo offensivo dei padroni di casa. Riccio si inventa un canestro, subendo anche fallo e riportando Avellino sul -4 (60-56 al 35′). Sant’Antimo continua però a sfruttare le difficoltà sotto le plance dei lupi, che si aggrappano disperatamente a Costa per rimanere in partita. Il play biancoverde ne infila 7 in fila mentre Sousa in transizione riporta incredibilmente la Scandone sul -4 a 40 secondi dalla fine. Riccio subisce sfondamento ma il tiro da 3 del -1 di Sousa non arriva nemmeno al ferro. Sant’Antimo vince 73 a 69.

Geko PSA Sant’Antimo: Dri 4, Milosevic 15, Sergio 14, Sabbatino 4, Cantone 6, Ragusa 2, Sperduto 12, Carnovali 6, Vangelov 10  all. Origlio

Scandone Avellino : Riccio 5, Ani 4, Brunetti 6, Marra 14, Costa 11, Monina 2, Mazzarese, Marzaioli, Trapani, Sousa 27  all. Di Gennaro

Articoli correlati

Back to top button