CALCIO A 5SANDRO ABATE AVELLINO

La Sandro Abate torna alla vittoria: Alex si presenta con una tripletta, Manfredonia KO

La cronaca della sfida andata di scena al Pala Del Mauro

Nella dodicesima giornata del massimo campionato italiano di calcio a 5, la Sandro Abate ritorna al successo grazie alla schiacciante vittoria maturata sui legni di casa. Contro il Vitulano Drugstore Manfredonia gli irpini si impongono con il punteggio finale di 6-2. Grande prestazione offerta dai ragazzi di mister Scarpitti che pian piano stanno sempre di più facendo proprie le idee del tecnico molisano. Il neoacquisto verdeblù Alex si presenta davanti al suo nuovo pubblico con una tripletta. Le altre reti sono state siglate da Bizjak, Dalcin e Avellino.

Primo Tempo

Gara che parte con la Sandro Abate che cerca fin dalla battute iniziali di imporre il proprio gioco. È capitan Abate che nei primi 4 minuti ci prova ripetutamente, ma Lupinella si fa trovare pronto. La prima limpida occasione per sbloccare il match capita sui piedi di Well che però a Perez battuto sciupa in malo modo. Gli irpini continuano a spingere, ma Gutierrez a due passi dalla porta spreca un’ottima palla gol. Prosegue il forcing verdeblù e dopo il palo colpito da Ugherani, mister Monsignori chiama time-out per riportare ordine nella sua squadra. Al rientro è nuovamente Ugherani a rendersi pericoloso, questa volta l’estremo difensore ospite si salva deviando la sfera in rimessa. Altro legno lambito da Avellino, questa volta con il neoacquisto Alex. Al 16′, dopo diversi tentativi, riesce a portarsi in vantaggio la formazione avellinese. Gutierrez riceve palla spalle alla porta, appoggia a Bizjak che di prima intenzione mette la sfera nell’angolino. Non calano di ritmo i padroni di casa e poco più tardi è Dalcin, servito da Danicic, a trovare il raddoppio. A quindici secondi dal termine Alex con un pallonetto morbido supera Lupinella e manda le squadre al riposo sul 3-0.

Secondo Tempo

Ripresa che si apre con gli ospiti che cercano di riaprire l’incontro. È Raguso che dopo un minuto si ritrova da solo davanti a Perez, ma è bravo il portiere di casa ad opporsi. Al 5′ Dalcin, anche lui ritrovatosi solo davanti al Moretti (appena entrato al posto di Lupinella), non sfrutta l’occasione di calare il poker. Seconda frazione più equilibrata rispetto al monologo verdeblù della prima metà di gioco. Manfredonia all’ottavo va vicino alla rete con Crocco, ma Perez con una grande parata dice di no. All’11 il Vitulano resta in inferiorità numerica, la signora Alessandra Carradori ha mostrato il cartellino rosso a Well per proteste. La Sandro Abate approfitta dell’uomo in più e con Alex allunga le distanze. A 6 dalla fine Monsignori inserisce Canabarro come portiere di movimento. La mossa power play funziona perché Boutabouzi la riapre. Terzo legno di serata per Avellino, alla lista si unisce anche Dalcin. Dopo poco, porta sguarnita e Alex dalla propria metà campo sigla la tripletta all’esordio in maglia verdeblù. I pugliesi si riversano nella metà campo irpina con il quinto di movimento. Ad 1 minuto dal termine Manfredonia si guadagna un tiro libero. Cutrignelli dal dischetto è freddissimo e non sbaglia. Si diverte la Sandro Abate perché a trenta secondi dalla chiusura è Avellino di testa a mettere il punto esclamativo alla gara segnando il sesto gol.

Sandro Abate – Vitulano Drugstore Manfredonia 6-2 (3-0 p.t.)

Sandro Abate: Perez, Abate, Avellino, Ugherani, Dalcin, Rizzo, Festa, Fontanarosa, Danicic, Gutierrez, Bizjak, Alex, Pazetti. All. Fausto Scarpitti

Vitulano Drugstore Manfredonia: Lupinella, Raguso, Boutabouzi, Pereira Well, Canabarro, Pesante, Cutrignelli, Persec, Caruso, Soloperto, Crocco, Moretti, Boaventura, Foglia. All. Massimiliano Monsignori

Marcatori: 16:30′ p.t. Bizjak (SA), 18:00′ p.t. Dalcin (SA), 19:45′ p.t. Alex (SA), 13:30′ s.t. Alex (SA), 14:50′ s.t. Boutabouzi (MA), 15:00′ s.t. Alex (SA), 18:45′ s.t. Cutrignelli (MA), 19:30′ s.t. Avellino (SA)

Ammoniti: Gutierrez (SA), Moretti (MA), Well (MA)

Espulsi: Well (MA)

Arbitri: Fabrizio Schirripa (Reggio Calabria), Alessandra Carradori (Roma 1) Crono: Giovanni Beneduce (Nola)

Articoli correlati

Back to top button