Avellino Calcio – Prende forma il 3-5-2 di Ignoffo: ecco formazione tipo ed obiettivi

Avellino Calcio – Prende forma il 3-5-2 di Ignoffo: ecco formazione tipo ed obiettivi

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Il nuovo Avellino calcio targato Ignoffo sta lentamente prendendo forma. Il direttore sportivo Salvatore Di Somma sta lavorando senza sosta per soddisfare le richieste del tecnico siciliano e formare nel minor tempo possibile il nuovo organico. Stando a questi primi giorni di allenamento si ripartirà dalla difesa a tre, in particolare dal 3-5-2. Con gli arrivi fatti registrare negli ultimi giorni si sta pian piano delineando quello che sarà l’undici tipo a disposizione di Ignoffo, che può già contare sulla spina dorsale della squadra (Abibi-Morero-Di Paolantonio-Albadoro). Naturalmente ci sono ancora altre trattative da portare a termine per allungare la rosa e migliorare la formazione tipo, ma le basi sono state poste. In meno di una settimana di lavoro era difficile pensare di fare meglio.

Nell’attuale formazione tipo dell’Avellino 2019-2020 (che vediamo qui in grafica) Alessio Abibi sarebbe il titolare fisso a difesa della porta biancoverde. L’estremo difensore ex Tirana ha tutto – personalità e struttura fisica in primis – per ricoprire con efficacia il ruolo di numero uno dei lupi. Buone anche le premesse della difesa a tre. Il perno centrale sarà capitan Santiago Morero, pronto a far valere il suo carisma e la sua leadership per proteggere la porta di Abibi e, perché no, per realizzare anche qualche gol pesante. Ai suoi lati dovrebbero agire, ad oggi, il gambiano scuola Genoa Fallou Njie – ottimo prospetto, eletto miglior difensore allo scorso torneo di Viareggio – e il redivivo Zullo, desideroso di rivincite dopo il lungo stop. Già in giornata però Ignoffo potrà abbracciare Giuliano Laezza, difensore ancora giovane ma dalla grande affidabilità. Per lui è scontato un ruolo da titolare. Per quanto riguarda la linea di centrocampo, invece, manca ancora il padrone della fascia destra. Anche in questo caso però la lacuna dovrebbe essere colmata in tempi brevi dall’arrivo di Vedran Celjak, che sta per cedere alla corte serrata di Di Somma.

L’esterno croato ha tutte le qualità per essere un quinto di centrocampo di alto profilo: ecco perché l’Avellino farà di tutto per prenderlo. Se sul lato destro ci sono ancora dei dubbi, a sinistra invece regna la certezza con il pendolino Fabiano Parisi pronto a farsi valere anche in C. In mezzo la casella di regista sarà riempita da Di Paolantonio, protagonista assoluto nella passata stagione, mentre ai suoi lati agiranno Rossetti – mezzala di fisico e qualità – e il giovane Carbonelli. Proprio in mezzo al campo però – dove si registra anche l’arrivo di Evangelista – Di Somma vorrebbe regalare un colpo ad Ignoffo: una mezzala con gol e assist nelle gambe sarebbe manna dal cielo per questa squadra. In attacco, in attesa di sondare il mercato che potrebbe regalare piacevoli sorprese, la coppia titolare è formata da Albadoro e Alfageme.

Certo non due cannonieri di razza, ma attaccanti generosi e dotati di ottime capacità tecniche. Nella testa di Di Somma c’è l’intenzione di inserire in organico un bomber capace di garantire la doppia cifra e verosimilmente è questa ad oggi la priorità del mercato biancoverde. Con un’altra pedina per completare la difesa, una mezzala di qualità e qualche ricambio a centrocampo, l’attaccante dall’usato sicuro è ciò che manca alla rosa di Ignoffo. Una rosa che però cresce e assume un contorno tattico ben preciso.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy