Dilettanti – Batte la testa e sviene: l’avversario gli salva la vita

Dilettanti – Batte la testa e sviene: l’avversario gli salva la vita

È accaduto nel torneo di prima categoria. Poi la squadra avversaria non parte per causa maltempo: Ischia si mobilita e offre ospitalità

di Redazione Sport Avellino

Storie che fanno bene al calcio. Storie di solidarietà che vanno raccontate. Un dramma iniziale con un finale a lieto fine. Si gioca in prima categoria, a Capri. In campo Anacapri ed Arzanese. In uno scontro di gioco Un calciatore dell’Arzanese batte il capo e sviene. Attimi di paura. Il giovane sembra non rispondere in preda a convulsioni. Un avversario si fionda su di lui. Apre la bocca, tira fuori la lingua. Un gesto di impulsò che serve a salvare la vita all’avversario poi prontamente preso in cura dallo staff medico di entrambe le squadre. Partita sospeso per moltissimi minuti. Interviene anche l’ambulanza immediatamente chiamata dai dirigenti in campo. Il giocatore dell’Arzanese rinviene, poi lentamente si rialza e reagisce. La partita, passato lo spavento continua. Ma il risultato non conta anche se a portare a casa i tre punti è la squadra di casa.
Ma la storia da raccontante non è finita qui. Perché l’Arzanese non può tornare a casa. Maltempo, vento forte, mare in tempesta: i traghetti non partono e tutte le linee sospese. Impossibile tornare a Napoli. E parte una nuova gara di solidarietà. Stavolta a mobilitarsi è in prima persona il sindaco di Capri che con i dirigenti della squadra locale garantisce ospitalità gratuita all’intera compagine avversaria. Sistemazioni in alberghi e strutture per tutta la notte.
E così arrivano i ringraziamenti ufficiali dell’Arzanese che sul proprio profilo Facebook intende lanciare un messaggio che fa bene allo sport e conferma come al di là di tutti vale ancora la pena praticarlo e seguirlo.
”Ci sono momenti in cui il calcio giocato passa veramente in secondo piano: Si scoprono uomini e storie che solo con il pallone non si riuscirebbero a conoscere.

Nella giornata di ieri è praticamente successo di tutto, e credeteci, la cosa più tranquilla è stata la gara disputata.

Partiamo proprio da quella, ed il primo, ENORME, ringraziamento va al centrocampista del REAL ANACAPRI/Isola di Capri, Luigi Buondonno, che a seguito del violento scontro di gioco tra lui e Filippo Saviano, che ha battuto la testa, si è fiondato tempestivamente ad aprire la bocca dell’attaccante biancoceleste ed ha evitato che ingoiasse la lingua, praticamente salvandogli la vita, anche a costo di ferirsi le dita a causa della reazione involontaria dei denti di Saviano. Gesti come questi ci fanno capire che l’essere umani è l’elemento fondamentale di ogni cosa, soprattutto nello sport.

Dopo le “ostilità” sportive, passiamo ora a raccontare e ringraziare per quanto accaduto dopo. A causa delle avverse condizioni climatiche, i traghetti per Napoli erano stati tutti cancellati. L’Arzanese quindi, era bloccata sull’Isola di Capri fino al giorno dopo, senza sapere come organizzarsi per la cena ed il pernottamento. E qui, arriva un altro bellissimo gesto UMANO da parte di uomini eccezionali.

Il Real Anacapri, nelle figure del Presidente Adalberto Cuomo, del Direttore Vincenzo Auricchio e comunque di tutto lo staff tecnico e della squadra, oltre che del Sindaco della città di Capri Marino Lembo, che si è dimostrato disponibilissimo per ogni evenienza, si è adoperato per fornire, in modo totalmente GRATUITO: Alberghi(e si ringrazia tantissimo anche le strutture Hotel Palatium Mari e Hotel Quattro Stagioni), Cena(e si ringrazia il ristorante Verginiello), pulmini, funicolari ed ogni altro confort alla nostra squadra.

Una volta che l’US Arzanese 1924 tutta è riuscita a tornare a Napoli, è tempo di riflettere su quanto ci è stato donato in termini di umanità, cosa che ci ha riempito il cuore, ci ha arricchiti come persone, facendoci rendere conto che nel Mondo esistono ancora persone buone.

NON SMETTEREMO MAI DI RINGRAZIARVI, E SOPRATTUTTO NON DIMENTICHEREMO MAI QUANTO CI AVETE DONATO, ONORE AL REAL ANACAPRI!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy