Ghirelli: “Il Rieti? Colpa dei genitori! L’Avellino? E’ a posto”

Ghirelli: “Il Rieti? Colpa dei genitori! L’Avellino? E’ a posto”

Intervenuto alla trasmissione 0825 di 696Tv il presidente della Lega Pro parla del Rieti e dell’Avellino

di Redazione Sport Avellino

“Impediremo che banditi e furbastri tornino nel calcio. Siamo con gli occhi aperti. Dobbiamo fare pulizie e faremo rispettare le regole. I fatti dell’anno scorso non si verificheranno più”. Il presidente della Lega Ghirelli interviene a 696 e parla del caso Rieti. “Abbiamo impedito con regole certe che il Rieti potesse scendere in campo con i ragazzini. Vigiliamo. Hanno capito oggi i dirigenti del Rieti di giocare la partita. Alla prossima la società sarà esclusa. Giocherà contro l’Avellino? Vedremo. Ma la colpa è anche dei genitori. Perché hanno dato il via libera affinché i propri ragazzi potessero giocare questa partita? Per fare cosa? Una squadra non può scendere in campo senza allenatore e medico. Non si può giocare. E noi con regole certe lo abbiamo impedito. E continueremo su questa linea”.
Poi parla dell’Avellino. “La società sulla carta è a posto. È in regola con gli stipendi. È in regola con la documentazione federale. C’è un problema con il tribunale, è vero. Ma monitoriamo la società è quello che accade. Sono sopraggiunti problemi che ad inizio stagione non c’erano. Ma al momento non possiamo assolutamente dire cose che non sono vere. L’Avellino è a posto. Poi vedremo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy