Il Ministro della Salute Speranza: “Il calcio? Non è una priorità. Ora non lo è”

Così il ministro Speranza nel corso della trasmissione radiofonica Circo Massimo

di Redazione Sport Avellino

“Sono un grande appassionato di calcio, ma con più di 400 morti al giorno è l’ultimo problema di cui possiamo occuparci”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo a “Circo Massimo” su Radio Capital, a proposito della possibile ripresa del campionato di serie A. “Le priorità del Paese oggi sono altre, dobbiamo mettere al centro la questione sanitaria e salvare le vite, lavoreremo perché a un certo punto chiaramente si possa riprendere la vita normale. Lo dico con il massimo rispetto per il calcio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy