Verso i playoff – Avellino, Terni-Catanzaro e quegli incroci con la B

Verso i playoff – Avellino, Terni-Catanzaro e quegli incroci con la B

Corsi e ricorsi storici aspettando la prima avversaria playoff

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

VERSO I PLAYOFF – L’Avellino accelera sul campo e si prepara ad affrontare gli spareggi promozione. Con, al momento, un doppio file da studiare ed analizzare: Ternana e Catanzaro. Fino alla finale di Coppa Italia del 27 giugno, infatti, i ragazzi di mister Capuano non sapranno il nome della loro prima avversaria nell’avventura playoff. L’unica certezza è l’impegno in trasferta. Bisognerà viaggiare, da lì non si fugge. O si va al “Liberati” di Terni o al “Ceravolo” di Catanzaro. Due stadi già “visitati” dai lupi nel corso di questa stagione, due stadi che riportano alla mente ricordi piacevoli per i tifosi biancoverdi. Entrambi legati alla Serie B. Nello stadio calabrese, il 5 maggio del 2013, i lupi di Rastelli misero l’ultimo mattoncino per il ritorno in cadetteria. Dopo anni di sofferenze, il pubblico biancoverde poteva finalmente riabbracciare quella categoria lasciata tra le lacrime qualche stagione prima. Una categoria tanto ambita di nuovo a portata di mano, difesa strenuamente fino al 18 maggio 2018, quando gli uomini di Foscarini completarono l’operazione salvezza rimontando sul proprio campo una Ternana già retrocessa. Una B difesa sul campo, ma poi persa nelle aule dei tribunali che resero ancora più calda l’estate di due anni fa. Una B da mettere di nuovo nel mirino, con una missione playoff quasi impossibile ma da affrontare con la massima determinazione. Per non lasciare nulla al caso, affidandosi anche a qualche precedente che lascia ben sperare e che potrebbe essere l’antipasto di una grande e meravigliosa cavalcata.

Leggi anche – L’analisi statistica della rosa biancoverde

Leggi anche – Verso i playoff: le statistiche

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy