INTERVISTE

Avellino, Pane: “Questa vittoria ci consegna fiducia, abbiamo fatto la miglior gara della stagione”

Ecco cosa ha detto l'estremo difensore biancoverde

Con il successo in casa della Turris, l’Avellino ha rilanciato le proprie ambizioni di promozione in attesa comunque del big match di lunedì prossimo contro il Bari. Il portiere della compagine irpina Pasquale Pane, intervenuto ai microfoni di Prima Tivvù, ha parlato di varie tematiche inerenti il mondo biancoverde partendo però dalla vittoria giunta allo stadio Liguori.

Questa vittoria ci consegna tanta fiducia ed autostima. Venivamo dal pareggio col Picerno secondo me immeritato, ma con questa vittoria a Torre contro una squadra che sta facendo parlare di sé, accresce l’autostima soprattutto guardando alla partita che andremo ad affrontare lunedì sera. Con la Turris abbiamo fatto la miglior partita della stagione fino ad adesso. L’atteggiamento è stato un po’ diverso anche se col Picerno non meritavamo il pareggio, più che altro per le tante occasioni create. 

Sul gol in rovesciata siglato da D’Angelo contro la Turris:Tutti nello spogliatoio ci siamo congratulati con lui, soprattutto per il gesto tecnico che in serie c difficilmente si vedono. Un gol alla Ibrahimovic. Gli dico sempre che deve cambiare ruolo e fare l’attaccante perché ha una vena realizzativa veramente importante. Lo conosco da tanti anni, non mi sorprende che abbia fatto un gol del genere. Il portiere secondo me non se lo aspettava, poi la palla ha preso velocità”.

Su Matera: “Sta facendo il suo percorso molto bene. A Messina ha fatto una grande gara e si è ripetuto contro la Turris”.

Sulla rete messa a segno da Di Gaudio: “È stato un grandissimo gol. Perina ha fatto un’ottima uscita, l’unico modo in cui Di Gaudio poteva segnare era quella di alzarla. Fortunatamente per noi ha fatto gol. Ma comunque ci sono dei movimenti degli attaccanti, Maniero si porta l’uomo, Kanoute aspetta il momento giusto per darglielo. Sono cose importanti e di categoria superiore”.

Sul gruppo biancoverde:Si è visto domenica che il gruppo è unito. Non ci dimentichiamo che abbiamo perso solo una partita. Non vedo tutte queste difficoltà che gli altri ci vogliono far credere. Siamo stati sempre uniti dal ritiro fino ad oggi”.

Sul campionato:I numeri non mentono mai. Con le grandi abbiamo fatto qualcosa in più a livello di gioco, con le piccole secondo me abbiamo avuto più occasioni ma purtroppo non sfruttate al meglio. Credo che alla fine nel calcio tutto va compensato.

Sull’atteggiamento:Un professionista, come lo siamo noi, deve avere lo stesso spirito sia contro le grandi che contro le piccole. Magari ci sono momenti o periodi che non si arriva alla domenica al 100%. La gente non vede cosa succede durante la settimana”.

Sulle ambizioni della squadra:L’obiettivo e il desiderio di tutti sappiamo quale è. Come dico è il campo che parlerà per noi”.

Si proietta già anche alla gara di lunedì contro il Bari:Ci pensiamo eccome. Da domani inizieremo gli allenamenti. Questa partita può essere decisiva, ora siamo a 9 punti e abbiamo la possibilità di ridurli a 6. Speriamo di fare una grande partita“.

Sulla classifica:Sicuramente qualche punto in più non sarebbe stato male, 4/5 punti ci mancano. Purtroppo dobbiamo recuperare“.

Sullo spogliatoio:Maniero è uno di quelli che tiene allegro tutto il gruppo. Ma siamo in tanti che siamo simpatici. Nel periodo negativo ci siamo chiusi a riccio e abbiamo fatto quello che andava fatto e cioè testa bassa e pedalare. 

Sul suo ruolo di secondo portiere qui ad Avellino:Il mio obiettivo è sempre quello di giocare e lo dimostro in ogni allenamento. È dura stare fuori però nel momento in cui capirei che non ho più quella voglia e quella grinta devo assolutamente smettere. Dato che non è così ho ancora tantissima voglia di fare. Non devo dimostrare nulla, il mio ruolo è questo in questo momento ma mi alleno e mi preparo per un eventuale chiamata“.

Articoli correlati

Back to top button