INTERVISTE

Foscarini: “Mazzocco ha un passo importante, Rastelli ha dato un’identità”

Ecco cosa ha detto l'ex allenatore biancoverde

Il nuovo obiettivo dell’Avellino a centrocampo è Davide Mazzocco, calciatore attualmente in forza al Cittadella in Serie B. Il suo vecchio allenatore, nonché ex tecnico della formazione irpina, Claudio Foscarini ne tracciato un profilo ai microfoni di Prima Tivvù.

L’ho allenato a Padova anche se per poco tempo. In Mazzocco ho trovato un giocatore fresco che aveva una gamba importante. Un centrocampista vigoroso, fisicamente è molto dotato, ha un passo importante. È uno che fa con una certa continuità i 90 minuti. Gli piace molto inserirsi in zona offensiva, cerca di andare a chiudere l’azione. Discreto tecnicamente, ma ragazzo bravo, volenteroso e molto silenzioso. È un che quando è in campo si sente alla grande”.

Sulle caratteristiche tecniche: “Non imposta il gioco, può giocare a 2 o a 3 centrocampisti. Non è un playmaker davanti alla difesa, è una mezz’ala”. 

Sul campionato: “È il girone più combattuto. Il Catanzaro dà poco spazio alle altre pretendenti anche se il campionato è ancora lungo. Penso che comunque centrerà l’obiettivo finale, per il primo posto è un discorso chiuso“.

Esprime il proprio parere sul cammino in questa stagione dell’Avellino: “Si poteva anche ipotizzare che avesse un andamento un po’ altalenante. Secondo me ha trovato continuità con l’arrivo di Rastelli che ha dato un’identità. Deve trovare un cambio di passo perché in certi frangenti è una squadra che ha bisogno di qualcosa. Magari sul mercato si riesce a trovare qualche giocatore che faccia scattare quella molla. Serve poco perché il lavoro pian piano si vedrà. Sento un po’ di mugugni in giro perché ci si aspettava qualcosa in più, però io vedo che tutto rientra nella normalità. C’è bisogno di qualche tassello per fare il salto di qualità”.

Articoli correlati

Back to top button