INTERVISTE

Juve Stabia, Padalino: “Episodio di facile lettura per l’assistente, non meritavamo di perdere”

Le parole dell'allenatore della Juve Stabia

Ha analizzato la sconfitta maturata tra le mura amiche per 0-1 contro l’Avellino, il tecnico della Juve Stabia Pasquale Padalino. Recrimina alcuni episodi avvenuti durante la partita, ecco le sue parole: “Nessuna sconfitta non brucia, anche quando meriti di perdere. In questo caso non meritando ovviamente fa ancora più male. Non tanto per il valore assoluto della squadra avversaria che ha fatto il suo, poi in campo ognuno interpreta e vede la partita a modo suo. Obiettivamente meritavamo qualcosa in più, non meritavamo assolutamente la sconfitta, per giunta in questa maniera. Un episodio, che fa parte del calcio, di facile lettura per l’assistente. Un espulsione che non c’era, non era ultimo uomo Mulè. Esposito poteva ancora intervenire. È inutile stare qui a recriminare, parliamo di un aspetto che hanno visto tutti tranne chi doveva vederlo”.

Continua dicendo: Noi siamo uomini di sport, dobbiamo andare oltre e pensare alla prossima partita. Non possiamo recriminare più di tanto. Però quest’anno sono già diversi episodi che hanno inciso negativamente, episodi palesi che erano evidenti. Ci è capitato anche contro il Palermo in casa, due rigore netti e quindi sta diventando una situazione un po’ pesante. Dobbiamo pensare alla prossima partita, inutile stare qui a piangersi addosso. C’è già una partita martedì, il campionato va avanti. Dobbiamo essere comunque forti e guardare l’aspetto positivo delle gare e cercare di portare a casa vittorie che anche noi non meritiamo”.

Articoli correlati

Back to top button