NEWSUS AVELLINO

[FINALE] Pescara – Avellino 1-0: esordio con sconfitta per i lupi

Gli aggiornamenti dallo stadio "Adriatico"

Allo stadio “Adriatico” di Pescara va in scena uno dei match della prima giornata del girone C di serie C. A sfidarsi sono i padroni di casa che ospitano l’Avellino che non vince in questo impianto dall’8 aprile 2006.

IL RACCONTO LIVE DEL MATCH

1° tempo

Mister Taurino dà fiducia in avanti a Jacopo Murano insieme a Kanoute e Guadagni. Sulla sponda irpina in campo l’ex Illanes.A battere il calcio di inizio è il Pescara in divisa bianca contro un avversario che risponde in completino verde. Match iniziato coi locali che provano a rendersi subito pericolosi con Cuppone ma Aya è abile a sventare il pericolo. La risposta ospite è affidata alla testa di Murano su traversone di Tito ma l’incornata dell’ex Perugia è debole spegnendosi  fra le mani di Plizzari. Al 12′ Lescano tenta un velenoso sinistro su cui Marcone deve distendersi in maniera reattiva spedendo la palla in calcio d’angolo. La squadra biancoverde molto attendista in questa fase del match e chiamata a dover contenere le giocate in velocità degli avversari. Al 25′ c’è da registrare la prima vera occasione per l’Avellino con Guadagni, ben innescato da Kanoute, che prova con un destro al volo a sorprendere Plizzari su cui l’ex Milan si fa trovare pronto bloccando la sfera. Le squadre tendono già ad allungarsi sul terreno di gioco ed ancora Guadagni (tra i migliori in questa fase del match) ci prova  ma la conclusione è imprecisa spegnendosi sul fondo. I primi 45′ di gioco si chiudono sullo 0-0. Un risultato che fa comodo agli uomini di Taurino.

2° tempo

Si riparte con le due squadre che schierano gli stessi undici impiegati nella prima frazione di gioco. Salgono gli ammoniti per il Pescara che ne conta già tre al 48′ della ripresa con Delle Monache. Dagli sviluppi del calcio di punizione, Franco mette palla nel cuore dell’area abruzzese: la sfera arriva sui piedi di Ricciardi che tenta la botta ma il muro biancoazzurro sventa il pericolo. Mister Colombo opera i primi cambi: dentro Gyabuaa per Germinario e Kolaj per Delle Monache. Al 55′ Mora tenta col destro dalla distanza di sbloccare un punteggio ancora fermo sullo 0-0: pallone deviato dalla difesa irpina ma non viene concesso il corner suscitando le proteste dei calciatori locali. Tre minuti più tardi è il neoentrato Kolaj a sfiorare il vantaggio sull’out sinistro dopo aver rubato palla a Ricciardi ma la fortuna è dalla parte dei lupi. Al 63′ è Lescano a rompere gli equilibri: il n.10 pescarese brucia sul tempo Zanandrea sugli sviluppi d calcio d’angolo piazzando il pallone alle spalle di Martone. 1-0 per il Pescara. Il goal dà fiducia a Cuppone e compagni che alzano ulteriormente il proprio baricentro di gioco. Ancora Kolaj ci prova con un destro a giro che si alza troppo sopra la traversa di Marcone al 69′. Dopo cinque giri di lancette è Mora a provarci con una conclusione ben coordinata col destro ma è poco fortunato graziando l’Avellino che fatica a reagire. Dopo qualche secondo Cuppone spreca in contropiede un’altra buona occasione. I campani tornano a farsi vivi con Di Gaudio che pesca il taglio di Murano che si fa respingere la sua conclusione. Di Gaudio viene stoppato sulla ribattuta mentre il tap-in di Micovschi termina direttamente in out. Al minuto 82 tentativo su punizione da parte di Dall’Oglio con la sfera neutralizzata da Plizzari. All’88’ Kanoute è protagonista di un bellissimo dribling nella difesa pescarese: Plizzari gli dice no spedendo la palla in calcio d’angolo. Nei quattro minuti di recupero arriva il disperato forcing finale dell’Avellino che non produrrà gli effetti sperati. Al 94′ può festeggiare il Pescara.

Pescara ( 4-3-3): Plizzari; Cancellotti, Ingrosso, Pellacani, Milani; Germinario (54′ Gyabuaa) , Kraja (75′ Palmiero), Mora; Delle Monache (54′ Kolaj), Lescano (75′ Tupta), Cuppone (88′ Brosco). All. Colombo

Avellino (3-4-3):  Marcone; Illanes, Aya, Zanandrea (87′ Russo); Ricciardi (64′ Rizzo), Franco (64′ Dall’Oglio), Casarini, Tito (64′ Micovschi) ; Guadagni (70′ Di Gaudio), Murano, Kanoute. All. Taurino

Arbitro: Tremolada di Monza; assistenti: Camilli di Foligno e Cravotta di Città di Castello

Ammoniti: 21′ Franco (Av), 29′ Cancellotti (Pe), 34′ Murano (Av), 41′ Mora (Pe), 48′ Delle Monache (Pe), 91′ Illanes (Av)

Recupero: nessuno p.t.,  4′ s.t.

Marcatori: 63′ Lescano (Pe)

Articoli correlati

Back to top button