Narviciute: «Brava Mcs ma non illudiamoci»

La vittoria di sabato scorso contro la Defensor Viterbo conferma l’ottimo momento di forma che sta vivendo la Mcs Ariano. Le ufitane sono seconde in classifica, in condominio con la Meccanica Nova Bologna, con soli due punti di distacco dalla capolista Castel San Pietro. Quello in terra laziale è stato un successo segnato da un piacevole record per la compagina del Tricolle: i novantatré punti iscritti a referto rappresentato un nuovo primato societario in A2. Una serata offensiva che non ha lasciato scampo alle avversarie. La pensa così anche l’ala lituana Gabriele Narviciute: «Diciamo che il risultato parla da solo. A Viterbo siamo scese in campo col giusto approccio. Siamo partite bene e abbiamo giocato contro una squadra di livello diverso ma alla fine si vede che stiamo migliorando e il secondo posto ne è la conferma». L’ex giocatrice di Parma e Spezia preferisce tenere i piedi per terra e non guardare troppo alla classifica: «Anche l’anno scorso avevamo avuto un cammino iniziale simile, arrivando al secondo posto al termine del girone di andata. Rispetto alla passata stagione abbiamo capito che non dobbiamo illuderci troppo ma lavorare ancor  più duro perché di vittorie facili non esistono». Tra le tante novità che caratterizzano la Mcs targata Ferazzoli – Calandrelli, secondo Narviciute è in attacco il reparto in cui si notano le maggiori differenze: «Siamo libere molto nel gioco e ritengo che questo abbia favorito la crescita del gruppo. C’è molta intesa tra di noi e si tratta di un aspetto che ci aiuta davvero tanto nei momenti di difficoltà. In quel caso – scherza – di facce belle sul parquet se ne vedono poche». Su cosa, invece, c’è da lavorare, la cestista classe ’90 non fa mancare un po’ di ironia: «Forse il freddo del palasport – sorride Narviciute – In generale ritengo che se miglioriamo anche dal punto di vista dell’ordine del gioco nei momenti più delicati, aumenteremo la nostra pericolosità». Domenica è previsto il giro di boa con la trasferta a Bologna che nel match d’andata ha espugnato il PalaCardito per 52-62: «Si affronteranno due squadre al secondo posto che stanno recitando un ottimo ruolo all’interno del campionato. Per noi non sarà facile ma domenica vogliamo riscattare il passo falso dell’andata in cui abbiamo disputato una brutta gara». E chiude parlando dice la sua sull’attuale torneo di A2: «Anno dopo anno noto che il livello tende a livellarsi verso il basso e non viceversa. Dal punto di vista del gioco, la fisicità sotto le plance  tende ad aumentare e spesso per noi giocatrici può essere un problema».

Leggi anche

Verso Sandro Abate – Feldi Eboli: nelle fila salernitane 2 positivi al Covid-19

Due tesserati della Feldi Eboli positivi al Covid-19. E’ quanto si apprende dalla pagina Facebook …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.