Scandone, De Gennaro: “Prestazione perfetta, adesso vietati cali di concentrazione”

Scandone, De Gennaro: “Prestazione perfetta, adesso vietati cali di concentrazione”

Le parole del coach biancoverde al termine del match di recupero contro i pugliesi

di Davide Baselice, @davidebaselice

Un buon approccio di gioco come avvenuto già sabato scorso in occasione del ritorno alla vittoria contro la Virtus Cassino. Le buone percentuali al tiro per i lupi nella prima frazione di gioco (3/5) dove a metterci lo zampino sono Erkmaa e De Leo hanno rappresentato una importante iniezione di fiducia per un gruppo che fa la parte del lupo anche nelle metà campo difensiva costringendo gli avversari a tirare con percentuali bassissime (4/17). Un bottino decisamente magro per chi ha l’onore di affrontare in questo momento la Scandone. La storia non è cambiata nemmeno nel secondo quarto di gara quando era pronosticato un calo di intensità da parte dei padroni di casa che, al contrario, riescono a picchiare duro e trovare dei punti preziosi da palla recuperata e contropiede. Coach De Gennaro si gode la prestazione maiuscola da parte della sua squadra come conferma nel post gara in sala stampa: “Ci voleva la gara perfetta contro una Corato che è un’ avversaria molto quadrata. I ragazzi – aggiunge – hanno rispettato il piano partita, la nostra difesa è stata notevole sul piano mentale perché lo abbiamo fatto per gli interi quaranta punti. Far segnare così pochi canestri ai nostri avversari è un premio per l’atteggiamento avuto. La panchina – inoltre – è stata importante con ventidue punti su sessantuno realizzati. I ragazzi stanno capendo come si deve giocare in questo girone. Voglio ringraziare tutto lo staff che sta lavorando ventiquattro ore su ventiquattro. Ci stiamo allenando con la giusta mentalità.  Stasera (ieri ndr) siamo cresciuti col tiro da tre punti dopo i progressi visti contro Cassino”. 

Il successo sui pugliesi rafforza i passi in avanti sul piano mentale: “La strada è ancora lunga ma i ragazzi hanno capito come lavorare in palestra e adesso non mollano più come prima. Sono contento perché abbiamo battuto una formazione che sicuramente disputerà i playoff. Avere vinto due gare in casa vale un bonus che forse nessuno si aspettava.”

De Gennaro, infine, spende una parola per le prestazione di Erkmaa e Dushi: “Hugo l’ho voluto fortemente perché è uno dei migliori playmaker in serie B: sa passare palla e dettare i tempo. Gli ho chiesto questo ma se poi ci regala quindici punti è tanto di guadagnato. Cherubini si è ben comportato tranne una leggera sbavatura mentre con Ventrone stiamo parlando su come poter dare il suo contributo. Giulio sta crescendo a vista d’occhio. Parla poco e lavora come un mulo. Quando lo chiamo per andare in mezzo al campo  ci dà affidabilità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy