CALCIONEWSUS AVELLINO

Serie D – Avellino unica campana nel girone sardo laziale ecco il motivo

In molti si chiedono del perchè l’Avellino sia stato inserito nel Girone G del campionato di Serie D, il girone sardo-laziale, che vede 13 squadre laziali, 6 sarde ed i biancoverdi come unica campana.

La motivazione è da ritrovarsi nei criteri seguiti dalla LND per la composizione del girone, i quali hanno anche tenuto conto della tutela dei derby onde evitare stravolgimenti che avrebbero penalizzato la bellezza di questo sport. Il girone dell’Avellino, ed anche quello del Bari, è stato scelto in base alle informativi arrivati dall’Osservatorio Nazionale per le Manifestazione Sportive (ONMS) che ha individuato i punti critici dei vari gironi, evidenziando le problematiche inerenti all’ordine pubblico ed alla vicinanza regionale. Indubbiamente seguire i tifosi irpini fino in Sicilia, nonostante la stagione 2009 che ci vide inseriti nel girone calabro-siculo, risulterebbe difficile per motivi di ordine pubblico e di coordinamento, oltre le valutazioni inerenti alla qualità degli impianti sportivi in grado di garantire un maggior livello di sicurezza.

Ecco il testo originale della LND:

Per la composizione dei gironi, il Dipartimento Interregionale ha in primo luogo privilegiato il criterio di accorpamento di squadre della stessa regione, con particolare attenzione alla tutela dei derby delle formazioni coinvolte. Con questa indicazione anche le tre veronesi (Ambrosiana, Villafranca e Legnago) pur giocando nel girone B con le lombarde, vedranno salvaguardate le rispettive sfide stracittadine. Stesso discorso per il RC Cesena, nel girone con abruzzesi e marchigiane, ma anche insieme ad un nutrito gruppo di formazioni romagnole. Ripartite su tre gironi le lombarde. Una scelta obbligata anche dall’elevato numero di sodalizi, 28 in tutto, con 8 club che si incroceranno con 10 squadre dell’Emilia Romagna nel girone D.

Inoltre la fisionomia dei vari raggruppamenti è stata concepita prevedendo le eventuali modifiche che potrebbero scaturire dalle decisioni sui ricorsi che verranno assunte, a breve, dagli Organi di Giustizia Sportiva e Amministrativa.

Per quanto riguarda Avellino e Bari, rispettivamente inseriti nei gironi G e I, la loro collocazione è stata individuata sulla scorta delle informative ricevute dagli Organismi Nazionali preposti all’ordine pubblico e considerando la loro vicinanza rispetto alle regioni di appartenenza. Per gli stessi motivi, Avellino e Bari, non avrebbero potuto essere collocate nello stesso girone.

Nel girone I, dove comunque si registra la presenza di tre società campane, nello specifico Nocerina, Portici e Turris, necessarie per il completamento dello stesso raggruppamento, si è tenuto conto della disponibilità di impianti di gioco in grado di garantire un maggior livello di sicurezza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button