La Sidigas prepara un altro colpo

Tra interviste (molte) e ufficialità (nessuna) si chiude un’altra settimana con un altro nulla di fatto per la Sidigas Avellino che si appresta a vivere una domenica di tranquillità (l’ennesima), tenendo sempre un occhio di riguardo al mercato.
Adam Hanga va ad aggiungersi alla lista dei cestisti cui è atteso il comunicato di avvenuta ratificazione dell’accordo.
Per l’ungherese, così come reso noto dalla stessa dirigenza del Baskonia, si profila un arrivo in Irpinia con la formula del prestito e con la stessa Scandone che dovrà accollarsi dell’ingaggio dell’ala scelta al Draft 2011 dai San Antonio Spurs.
Malgrado e rassicurazioni da parte dello stesso patron, l’ingegnere Gianandea De Cesare che in più interviste ha tenuto a precisare di come la situazione sia sotto controllo e che la chiusura degli uffici estivi abbia rallentato le ultime manovre burocratiche relative ai tesseramenti della gran mole di giocatori.
L’aspetto che maggiormente colpisce i tifosi, che mal hanno digerito la decisione di spostare di qualche giorno (la data dovrebbe essere quella del 28 agosto) giudicandola come un altro errore del club, è la discordanza tra un roster che sulla carta risulta esserci ma che ufficialmente, invece, non ha visto ancora la luce.
Coach Vitucci lunedì arriverà ad Avellino dopo un lungo soggiorno nella sua terra natìa, il Veneto, e cercherà già di pianificare i primi giorni di preparazione.
All’appuntamento si presenterà anche Jaka Lakovic. Lo sloveno è tirato a lucido dopo la lunga estate trascorsa tra la Grecia e la sua Slovenia.
Si vocifera che l’ex Panathinaikos potrebbe essere di passaggio dalle parti del Partenio per un breve lasso di tempo, quello necessario alla società per provare a risolvere l’intricata vicenda relativa al suo contratto in essere col sodalizio di contrada Zoccolari.
La strada non appare facile. Il rientro dalla ferie dello stesso De Cesare potrebbe dare la giusta accelerata al caso che dura da circa due mesi.
Il Dg Nevola e coach Vitucci stanno valutando altre situazioni.
In caso di partenza del regista di Lubiana, in corsa a prendere il suo posto c’è Jakub Kudlacek, cestista della Repubblic a Ceca in uscita dalla Sutor Montegranaro con cui non è riuscito a centrare la salvezza. Lanciato in massima serie da Reggio Emilia, l’ex Juve Caserta è senza squadra e avrebbe le caratteristiche adatte (pochi minuti e  tanto ordine in campo) a ricoprire il ruolo di cambio di Sundiata Gaines.
Altra ipotesi che prenderebbe corpo, qualora saltasse Kudlacek, sarebbe quella di Junior Cadougan, playmaker della nazionale canadese e forrnito di passaporto caraibico e quindi cotonou, classe 1990, che ha disputato la Summer League con i Bucks, dopo l’esperienza in Georgia al Batumi.
Nomi che stuzzicano la piazza e potrebbero disegnare nuovi scenari nella Sidigas.

Leggi anche

Turris – Avellino, le probabili formazioni: i dubbi e le scelte di Braglia e Fabiano

“È una squadra che gioca bene e che sta bene in campo”. Così il tecnico biancoverde …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.